ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il titolare del COC ha espresso le sue raccomandazioni di pulizia agli sportivi cubani che rappresenteranno il loro popolo estraneo al doping e ad ogni inganno. Photo: Ricardo López Hevia

“Onorate la nostra storia, onorate l’impegno di lealtà verso la Patria. Voi rappresentate un popolo degno per il quale dovete lottare per la vittoria, usando al massimo intelligenza e possibilità. Fatelo con allegria e fiducia nel trionfo” ha detto   José Ramón Fernández, presidente del Comitato Olimpico Cubano (COC), ai membri del gruppo di sportivi che nel pomeriggio di giovedì 28  sono partiti per  Río de Janeiro per competere nei Giochi Olimpici, dal 5 al 21 agosto.
“Lottate per la vittoria  non ci conformiamo con la sconfitta. In primo luogo, tenete presente la nostra storia, perchè un popolo senza storia non ha nulla che lo rappresenta”,  ha aggiunto Fernández pochi minuti prima della partenza del gruppo di 97 persone tra le quali  atleti, dirigenti e specialisti dell’Istituto di Medicina Sportiva.
Il titolare del COC  ha insistito sulla pulizia dei nostri sportivi, che rappresentano il loro popolo estraneo al doping e ad ogni inganno
Con questo volo hanno viaggiato esponenti  di ciclismo, tiro, tiro con l’arco, nuoto, remo, ginnastica artistica, ping pong, pallavolo e pallavolo di spiaggia, che si uniranno ai rappresentanti cubani di lotta, boxe, judo e con i primi dell’atletica che realizzano l’ultima parte della preparazione in distinte basi del Brasile.
 Ha partecipato ai saluti anche dottor Antonio Becali, titolare dell’Inder, che ha preso il volo della Cubana, alla guida di questa delegazione con Daniel Baz Pérez, coordinatore del dipartimento d’Educazione, Scienza e Sport del Comitato Centrale del Partito, e altri dirigenti dell’Inder. (Traduzione GM – Granma Int.)

Pie de foto: Il titolare del COC ha espresso le sue raccomandazioni  di pulizia agli sportivi cubani che rappresenteranno il loro popolo estraneo al doping  e ad ogni inganno.