Barranquilla stima i cubani › Sport › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
XXIII Giochi Centroamericani e dei Caraibi a Barranquilla 2018. Alzamento della bandiera cubana nel Villaggio. Photo: Ricardo López Hevia

BARRANQUILLA, Colombia.—La presenza di Cuba con i suoi atleti del più alto livello ai Giochi Centro Caraibici, che sono stati inaugurati ieri e il fatto che Cuba è stata la prima delegazione che ha issato la sua bandiera nel Villaggio, sono stati segnalati dalla stampa locale.
Una delle principali pubblicazioni di Barranquilla, /Zona Cero/, ha aperto un suo articolo con la foto del lottatore Mijaín López (130 kg), tre volte campione  olimpico, cinque volte campione del mondo, e in quattro occasioni campione
panamericano,  con quella del suo compagno di squadra nella specialità greco romana, il campione di  Río de Janeiro 2016, Ismael Borrero (59kg).
Mijaín viene a cercare il solo premio che manca nella sua carriera, mentre Borrero, oro dei Giochi  Centroamericani e dei Caraibi di Veracruz 2014, ha dichiarato di recente a L’Avana la sua determinazione di ripetere questo risultato e che non crede che nella regione ci siano avversari capaci d’intralciare il suo cammino.

Mijaín López è stato elogiato dalla stampa locale. Photo: Ricardo López Hevia

L’informazione di  /Zona Cero/ ha segnalato come punte di diamante per i migliori risulatati il ginnasta cubano  Manrique Larduet, il saltatore in lungo Juan Miguel Echevarría, oro del Campionato Mondiale d’Atletica al chiuso e Yarisley Silva, nel lancio dell’asta, medaglia d’argento a Londra 2012.
Il tiratore di pistola rapida, Leuris Pupo, medaglia d’oro a Londra, le cicliste Arlenis Sierra e Marlies Mejías, la coppia di pallavolo in spiaggia formata da  Nivaldo Díaz-Sergio González, e il  badmingtonista Osleni Guerrero, sono stati elogiati a loro volta. La squadra dei pugili è stata citata in modo speciale per le sue vittorie come Domatori della Serie Mondiale.
Un totale di 5 424 sportivi di 37 nazioni animeranno questi Giochi e disputeranno 450 gare in 35 discipline in questa città e nelle sedi di Bogotá e Cali. Le medaglie sono state confezionate dagli anfitrioni in un’impresa che lavora da circa 40 anni al servizio de Comitato Olimpico Colombiano, ha informato El Heraldo.

L’ INAUGURAZIONE

Un show musicale, con una miscela di cultura e tecnologia ha aperto i Giochi nello Stadio Metropolitano con la famosissima cantante di Barranquilla Shakira come massima attrazione della giornata, ispirata al libro /Barranquilla 2132/, scritto nel 1932 dallo scultore di Bogotà José Antonio Osorio, in cui si racconta la storia di come l’autore vede questa città cento anni dopo. (GM – Granma Int.)