ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Alfredo Despaigne. Foto: Japan Times

La differenza oraria tra il Giappone e Cuba ci lascia senza la notiza e quando leggerete queste righe  saranno già passate più di 24 ore da quando Alfredo Despaigne o AD54 nel codice cubano dei fuori campo ha sparato il suo quadrangolare numero 100.
Questa cifra è una nuova prodezza per il baseball cubano e non c’impedisce di fare un percorso al disopra delle reti di recinzione del campo con la mazza del forte quarto uomo della squadra di Granma, doppiamente campione nazionale della “pelota cubana”.
Di fronte al centinaio di fuori campo (“bamabinazos “ nello slang del baseball, dal nome di Baby Ruth super campione con 60 fuor campo in una sola stagione) abbiamo contattato un fedele seguace  del nostro baseball: l’ambasciatore dell’Isola in Giappone , Carlos M. Pereira.  
Magari nonè facile fare qusta domande a un ambasciatore soprattutto se sono le 2.25 di notte nell’altro lato del mondo. Ma il diplomatico ha risposto come il più conoscitore degli analisti statistici di questa passione sportiva.
E così abbiamo ricordato che il primo jonrón del granmense nella Lega
Giapponese (NPB, in inglese), risale al 1º agosto del 2014, dopo  11 turni consecutivi senza  jit.
Curiosamente, quello fu il giorno del suo debutto nella difesa con questa squadra, perchè prima era stato solamente designato.  
Fece volare la palla nel secondo episodio davanti al destro Yuki Nishi, degli   Orix Buffaloes, nel Kyocera Dome.
Il 50º lo ha sgnato domenica 21 agosto del 2016 contro i Leoni di
Seibu, nella parte alta della quinta entrata. Al termine dell’Incontro,
nel quale risultò vincitore, aveva detto alla stampa: «La squadra necessita il mio lavoro, dato che ieri non stavo bene e mi è riuscito un jonrón molto importante!»
Sino a quel momento  AD54  mandava fuori la palla ogni 18,74 volte che batteva.
Dopo il centesimo fuori campo, Despaigne la fa sparire ogni 16,38 turni dal punto del battitore.
I cento quadrangolari li ha totalizzati in 462 partite con una media di uno ogni quattro partite e frazioni.
Nè quando ha realizzato il primo, nè il centesimo, la sua squadra ha vinto. Nell’agosto del 2014 giocava con il Marine Chiba Lotte e attualmente lo fa  con il vigente monarca Softbank di Fukuoka.
Il 50º e quest’ultimo jonron li ha realizzati nello stadio della sua squadra, il Yafuoku Dome.
Ora col nuovo risultato si trova con 387 quadrangolari in tutte le leghe in cui ha giocato, più i suoi tiri con le squadre nazionali cubane.
Come si è detto, nè lui nè il lanciatore mancino  Liván Moinelo (anche lui nel
Softbank) farano parte dell’elenco della squadra nazionale nei Giochi
Centroamericani e dei Caraibi, a Barranquilla, nel mese di luglio
prossimo.  Loro copriranno la rotta dell’esigente circuito giapponese e anche lì, con prodezze come questa, pongono al punto più alto il nome di Cuba ( GM – Granma Int.)