ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Concerto 101º di Silvio Rodriguez nei quartieri, in calle G e 3ª. Il cantautore Silvio Rodríguez ha dedicato il suo 101º concerto al 60º anniversario della Casa de las Américas. Photo: Dunia Álvarez Palacios

Il concerto 101 del giro per i quartieri che i cantautore Silvio Rodríguez offre da circa dieci anni lo ha tenuto nello slargo di 3ª e G, nel Vedado, davanti alla Casa de las Americas,  per festeggiare il 60º anniversario dell’istituzione fondata dall’eroina  della Moncada, Haydée Santamaría, a soli quattro mesi dal trionfo
rivoluzionario.
-Per Haydeé, per Retamar e per tutti i grandi dell’America e dei Caraibi che hanno fatto della #Casa De Las Américas la loro casa. Per i sogni accumulati ascoltando Silvio nei quartieri, è stato un piacere condividere il concerto 101 sotto l’acquazzone.
#Siamo Cuba
#Siamo Continuità
 Miguel Díaz-Canel Bermúdez (@DiazCanelB) Aprile 27, 2019-
     
Hanno assistito al concerto Miguel Díaz-Canel Bermúdez, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Luis Antonio Torres Iríbar, primo segretario del PCC de L’Avana; Bruno Rodríguez Parrilla, ministro delle Relazioni Estere  e Alpidio Alonso, ministro di Cultura. Erano presenti anche  Miguel Barnet, presidente della Uneac; Abel Prieto Jiménez, direttore dell’Ufficio del Programma Martiano, e Leo Brouwer, rilevante musicista cubano con forti vincoli con la Casa de las Américas, tra le tante  personalità.
La proiezione d un audiovisivo con un messaggio dell’importante intellettuale cubano Roberto Fernández Retamar, presidente della Casa de las Américas, è stato proiettato e caldamente applaudito.
In lui, il poeta ha riferito la nobiltà di questi concerti realizzati da Silvio «così vincolato dalla sua adolescenza alla Casa de las Américas», e ha detto che era dedicato anche ai vicini del quartiere.
Per concludere, Retamar ha convocato a fare qualcosa che secondo lui potrebbe essere difficile da accettare grammaticalmente: «Vi invito a ricordare il futuro e tutto quello che ha fatto la Casa de las Américas, quello che farà, quello che faranno i giovani che hanno allegria e orgoglio, che stanno con noi e garantiscono la continuità di un luogo che tanto amiamo».
«Questi concerti non hanno mai avuto un apresnezazione tanto onorata», ha commentato Silvio riferendosi a  Retamar, ed ha segnalato quanto rappresenta dedicare questo alla  Casa de las Américas, per la leggenda che  lei, profondamente martiana e latino americanista significa, e che ha avuto molto a che vedere con il sorgere della generazione dei cantautori, alla quale lui appartiene. E citando Haydée  ha sostenuto che è stata un’eroina della cultura dell’umanitá di questa Rivoluzione.
Preceduto dal suo invitato, il cantautore di Santa Clara Roly Berrío, Silvio ha iniziatao con il suo classico /Yo te quiero libre/, ed ha interpretato canzoni come/El reparador de sueños, El necio, Ojalá/, poesie poste in musica da lui scritte da  Rubén Martínez Villena, tra le tante, accompagnate  anche da un pubblico che non ha abbandonato l’amato cantautore sotto una forte pioggia. (GM – Granma Int.)

Concerto 101º di Silvio Rodriguez nei quartieri, in calle G e 3ª. Photo: Dunia Álvarez Palacios
Concerto 101º di Silvio Rodriguez nei quartieri, in calle G e 3ª. Photo: Dunia Álvarez Palacios
Concerto 101º di Silvio Rodriguez nei quartieri, in calle G e 3ª. Photo: Dunia Álvarez Palacios
Concerto 101º di Silvio Rodriguez nei quartieri, in calle G e 3ª. Photo: Dunia Álvarez Palacios