ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Cortesía BNC

Il maggior simbolo di una scuola, di una tradizione e dell’impegno dell’arte con la Patria, Alicia Alonso, è stata onorata  nell’inaugurazione del   26º Festival Internazionale di Balletto de L’Avana, che porta il suo nome, a 75 ani dal suo debutto in Giselle e a settanta della compagnia creata da lei.
Miguel Díaz-Canel, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri ha inaugurato l’appuntamento con parole che hanno ricordato l’ammirazione e il rispetto reciproco tra Fidel e Alicia ed hanno risaltato l’enorme ruolo di fondatrice della ballerina e coreografa e il suo potere di convocazione per riunire nella capitale cubana le più celebri figure di questa manifestazione nel mondo.
Il Presidente ha indicato che il Balletto Nazionale è una mostra di quello che è Cuba ed ha ponderato che i suoi fondatori oltre che grandi artista hanno deciso d’essere grandi cubani.
Erano presenti all’inaugurazione, Luis Antonio Torres Iríbar, primo segretario del PCC a L’Avana; Reinaldo García Zapata, presidente dell’Assemblea Provinciale del Potere Popolare de L’Avana, e  Alpidio Alonso Grau, ministro di Cultura.
La tradizionale sfilata dei ballerini di varie generazioni, da quelli che iniziano a formarsi a quelli che consacrano l’eccellenza della Scuola Cubana di Balletto, con la quale ha avuto molto a che fare il  maestro Fernando Alonso, ha aperto le porte dello spettacolo nella Sala Garcia Lorca del Gran Teatro de L’Avana Alicia Alonso.
Due coreografie della stessa  Alicia, del repertorio del Balletto  Nazionale di Cuba, sono andate in scena: Morte di Narciso, ispirata al poema omonimo di José Lezama Lima e una partitura di Julián Orbón; e la Sinfonía di Gottschalk, con musica di questo compositore nordamericano che trovò fonti sonore nella Cuba della metà del XIX secolo. Inoltre è stato presentato in prima assoluta della compagnia  Obertura de Glinka, di Eduardo Blanco.
La rappresentazione  di En la noche, sempre del BNC, ha onorato la memoria del suo creatore, il nordamericano  Jerome Robbins, nel centenario della sua nascita. ( GM – Granma Int.)

Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus
Photo: Ariel Cecilio Lemus