ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Santiago di Cuba.- Eduardo Roca Salazar, Choco, che ha ricevuto di recente il Premio Nazionale delle Belle Arti, ha incontrato di nuovo le sue radici durante la celebrazione della 38ª edizione del Festival dei Caraibi.

L’artista è tornato nel quartiere Nuevo Vista Alegre, che quando era bambino era un insediamento marginale, sino a che nel 1960 la Rivoluzione edificò le case e diede dignità agli abitanti.

La famiglia di Choco fu una di quelle che ricevettero il beneficio di quella trasformazione sociale e questo lui non lo dimentica, come non dimentica gli amici che giocavano con lui a baseball –la pelota manigüera– nè la sua inclinazione iniziale per il disegno.

Choco è sta uno dei primi alunni formati come istruttori d’arte e quindi ha frequentato la Scuola Nazionale d’Arte di Cubanacan ed è diventato uno dei rappresentanti dell’ avanguardia artistica cubana, ma questo non ha appartato l’artista dalla saggezza popolare che nutre la sua esperienza vitale e estetica.

Per questo Choco è stato felice quando a Nuevo Vista Alegre il presidente dell’Assemblea Municipale del Potere Popolare, Raúl Fornés, gli ha consegnato le Chiavi della Città, al di fuori di ogni protocollo, o quando i dignitari di Ifà gli hanno offerto i loro omaggi ed anche quando un suo amico e collega, Alberto Lescay, con la poetessa Nancy Morejón, hanno parlato degli apporti dell’ artista alla visualità insulare.

L’esposizione del Choco si somma ad altre nell’agenda della Festa del Fuoco, e tra queste ci sono Eros, di Lescay; El cañaveral e Mitologías marinas, di Rosy Auguste (Guadalupe); Realismo sintético, di Jairo Hernández (Colombia); Rostros de Santiago, di Jacques Bourleau (Francia); La siesta, di Dante Loyola e Hilda Bustamante (Messico), e Inspiración caribeña, di Juan Pulache (Perù).

È TERMINATA LA FESTA DEL FUOCO

La Festa del Fuoco è giunta alla fine nella chiusura del Festival dei Caraibi ed è stata presentata la convocazione dalla 39ª edizione che sarà dedicata al 60º anniversario della Rivoluzione Cubana e avrà come invitato d’onore la Repubblica Orientale dell’Uruguay, rappresentata da Eduardo Loriet, ambasciatore di questo paese in Cuba. (GM – Granma Int.)