ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Gli artista cubani sono di nuovo considerato negli eventi che da lunedì 30 aprile festeggiano il Giorno Internazionale del Jazz, con il quale si riconosce il significativo apporto dell’Isola allo sviluppo di uno dei complessi musicali di maggior influenza planetaria.

Se l’anno scorso la sede principale è stata L’Avana, in questa opportunità è la città russa di San Pietroburgo, che ha disposto il maestoso teatro Mariinsky per il concerto di gala, che conterà con un elenco che include il famoso batterista, arrangiatore, produttore e compositore cubano Horacio Hernández.

La solida traiettoria internazionale del Negro Hernández, puntale nella conquista dei Grammys del pianista dominicano Michel Camilo, del chitarrista messicano Carlos Santana e del trombettista statunitense Roy Hargrove, e attualmente uno dei più attivi animatori delle nuove generazioni di jazzisti cubani, avalla il suo acquisto per uno spettacolo nel quale condividerà la scena con i nordamericani The Manhattan Transfer, Ben Williams, Branford Marsalis, Joey DeFrancesco, Dianna Reeves y Kurt Elling, la maliense Fatoumata Diawara, il giapponese Hirano Taku, il marocchino Hassan Hakmoun, il panamegno Danilo Pérez e la brasiliana Luciana Souza.

Auspicato dall’Unesco e dall’Istituto Thelonious Monk, e con i maestri Herbie Hancock e il russo Igor Butman, il concerto terminerà un’agenda di circa 600 eventi in 62 paesi, dove Cuba occupa un posto significativo grazie alla presentazione organizzata dell’ultimo fine settimana dal Centro Nazionale di Musica Popolare nei giardini del teatro Mella e nella sala El Cuervo Encantado, con la partecipazione di Harold López Nussa, Jorge Reyes, Jorge Aragón, Otto Santana, Zule Guerra e Blues de Habana, il trio del bassista David Falla, il gruppo di Santiago Influencia e il suonatore di tres, Mario Salvador, vincitore di JoJazz 2017.

Un’altra notevole presenza cubana è stata quella della vocalist Telmary nei concerti per il tricentenario di Nueva Orleans, la città nordamericana che ha accolto nel contesto il Giorno Internazionale del Jazz.

Con la sua banda Habana Sana, ha apportato un vibrante fusion nell’occasione, nella quale sono intervenute celebrità come il trombettista Terence Blanchard e lo stesso Hancock.

Lo scorso venerdì 25 aprile, la catena pubblica PBS degli Stati Uniti, ha trasmesso la registrazione completa del concerto di jazz globale realizzato il 30 aprile dell’anno scorso nel Gran Teatro de L’Avana Alicia Alonso. ( GM - Granma Int.)