ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Casa de las Américas. Foto: Juvenal Balán

Il premio Unesco-UNAM Jaime Torres Bodet in Scienze Sociali, umanità e arte assegnato dalla Unesco in maniera congiunta con l’Università Autonoma del Messico (UNAM) sarà ufficialmente assegnato alla Casa de las Américas il 24 del presente mese, nella sala Che Guevara dell’istituzione.

Katherine Muller, direttrice dell’Ufficio della Unesco, con sede L’Avana, ha offerto dettagli alla stampa, sottolineando il proposito del riconoscimento offerto a una persona che ha fatto molti sforzi, a gruppi di persone o istituzioni che abbiano contribuito allo sviluppo della società, della conoscenza, e attraverso l’arte, l’insegnamento e l’investigazione in scienze sociali e umanità.

«Il premio ha spiegato la Muller, vuole promuovere iniziative pioniere che possono contribuire allo sviluppo, la diffusione e il consolidamento dell’ umanità».

«La Casa de las Américas, con Nelson Mandela, sono i due soli che hanno ricevuto due volte i premi della Unesco, ha spiegato la funzionaria, che ha ricordato ehe l’istituzione cubana ha meritato nel 2004 il premio Simón Bolívar, ricevuto tra i primi anche dal leader sudafricano.

«Il ruolo cruciale che ha svolto durante decenni la Casa de las Américas e quello che svolge nell’attualità come uno spazio culturale e intellettuale per numerosi pensatori della regione nei settori delle arti, le umanità e le scienze sociali – con la loro proiezione internazionale– sono le ragioni per le quali riceve il premio», ha riferito la Muller, che ha indicato la disposizione permanente della Casa, le cui porte sono sempre aperte.

Ha partecipato alla riunione anche Bryan Gual Navarrete, specialista della Commissione Nazionale Cubana della Unesco. (Traduzione GM - Granma Int.)