ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
26ª Fiera Internazionale del Libro de La Habana 2017. Circa 415 500 persone hanno visitato La Cabaña in questi giorni. Photo: Juvenal Balán

Il capitolo avanero della 26ª Fiera Internazionale del Libro è terminato ieri nella sala Nicolás Guillén della Fortezza di San Carlos de La Cabaña.
Più di 1.100 azioni letterarie, tra le quali 900 presentazioni di titoli, 28 dibattiti e 106 spazi di lettura di poesie sono state le ricche proposte che hanno riempito le sue giornate.
Abel Prieto, ministro di Cultura, Juan Rodríguez Cabrera, presidente dell’Istituto Cubano del Libro e Anna Lise Domanski, seconda segretaria  dell’ Ambasciata  del Canadà con altri dirigenti hanno partecipato alla cerimonia nella quale è stato confermato che nella presente edizione sono stati venduti 301.500 volumi, cioè  111.540 più che nell’edizione precedente, con la partecipazione di 415. 599 visitatori, 25.000 più che nella tappa precedente, anche se questo non ha offerto una piena soddisfazione alle aspirazioni delle necessità del pubblico dei lettori e alle famiglie che visitano questo spazio fieristico.
Rodríguez Cabrera  ha segnalato la partecipazione nella presente edizione della Fiera di 536 rappresentanti di 46 paesi, con 232 espositori, 173 scrittori, 48 editori, otto artisti e 75 funzionari ed ha aggiunto che il Canadà, come paese Invitato d’Onore ci ha appassionato con la sua cultura.
Ha poi segnalato che gli omaggi al Comandante in Capo, Fidel Castro, fondatore e ispiratore della Fiera del Libro, come al Dottor Armando Hart,  dedicato alle cause più nobili per l’essere umano, costituiscono meritati onori, sottolineati al termine dei questa tappa la cui continuità si realizzerà nei due prossimi mesi.
La Fiera si concluderà il 16 aprile a Santiago di Cuba.
L’opportunità è stata propizia per la consegna dei Premi ai migliori stands della Fiera. Nella categoria di stand non modulare è stata premiata l’Organizzazione Nazionale degli Uffici Collettivi e un premio speciale è stato assegnato al progetto culturale “La nostra storia e Fidel” .
Il premio allo stand modulare migliore lo ha ricevuto la casa editrice Ediciones Unión.  (Traduzione GM – Granma Int.)