ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Dibattito ideologico con i membri dei CDR in Alturas de Belén nel municipio Marianao. Photo: Yaimí Ravelo

Ieri, martedì 18, è cominciata nella capitale la Giornata di Dibattito per il Dovere patrio e antimperialista, coordinata dai Comitati di Difesa della Rivoluzione - CDR - che si estenderà in tutte le zone dell’Isola, sino al prossimo 15 marzo.
L’inizio è stato realizzato nella Zona numero 87 del quartiere  Alturas de Belén, nel municipio di Marianao,  con la partecipazione dell’Eroe della Repubblica di Cuba, René González,  che ha risaltato l’importanza di prendere coscienza della storia cubana e in particolare  della discordanza  tra l’Isola e gli Stati Uniti, che data dal XIX secolo.
Questo è lo scoglio principale che suppone il ristabilimento delle relazioni diplomatiche tra i due paesi, e se non dimentichiamo il passato saremo capaci di superare  positivamente tutto quello che si avvicina”, ha detto ai vicini della comunità lì riuniti.
Iroel Sánchez, ingegnere e bloguero cubano, ha aggiunto che “ è importante che i nordamericani conoscano il vero popolo cubano e smettano di pensarci come lo stereotipo che le grandi industrie cinematografiche hanno voluto disegnare di noi. “Loro credono che i latini sono associati alla delinquenza, alla miseria e alla droga e non è vero”! Saremmo stati cosi se la Rivoluzione non avesse trionfato”, ha detto.
La segreteria nazionale dei CDR assicura che la Giornata propizierà questo genere di dibattito con il popolo in tutta l’Isola  e che sarà un momento propizio inoltre per parlare con i cederisti di temi vincolati alla difesa dei simboli della Patria e di altri valori che caratterizzano la nazionalità cubana. (Traduzione GM- Granma Int.)