ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il Festival Internazionale di Musica Corale, Corhabana 2016, dedicato ai repertori e ai gruppi di bambini e giovani, iniziato nella capitale cubana martedì 28 giugno si estenderà sino al 2 luglio con la partecipazione di formazioni di Messico, Stati Uniti e Cuba.
Queste giornate si caratterizzano non solo per i concerti pubblici programmati nella Basilica Minore di San Francisco, nell’Oratorio San Felipe Neri, nell’ emiciclo dell’Edificio dell’Arte Universale, l’antica Chiesa di  Paula, la sala Lecuona del Gran Teatro de L’Avana Alicia Alonso, il Centro Ispanoamericano di Cultura e la Casa Víctor Hugo, ma anche con seminari destinati allo scambio professionale e l’ampliamento di conoscenze di dirigente di cori e cantanti.
La presidente di Corhabana, la maestra Digna Guerra ha segnalato che le ultime azioni si riferiscono a specificità interpretative della musica cubana e del lavoro con le voci infantili  e che il professore nordamericano Robert Chapman realizzerà un seminario su  spiritual e  góspel, espressioni tradizionali della cultura popolare afro- nordamericana.
Il Festival è iniziato  nella Basilica di San Francisco con la partecipazione delle cantorie Rayito de Luz, Pequeños Príncipes y Solfa e del Coro Nazionale di Cuba.
Tra i visitatori ci sono la Corale  Cantigas e il Chicago Children Choir, degli USA  e il Coro dell’Università Autonoma di Ciudad Juárez, del Messico.
La chiusura il 2 luglio nella sala Avellaneda, del teatro Nazionale, prevede la prima della partitura  *Canción*, della giovane compositrice cubana Wilma Alba Cal, con le cantorie  infantili e la Banda Nazionale di Concerto.
Inoltre eseguiranno  il *Gloria in Re maggiore*, di Antonio Vivaldi, con la direzione del maestro tedesco Thomas Gabritsch. (Traduzione GM – Granma Int.)