ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Andy Montañez festeggia il Premio Internazionale Miguel Matamoros. Foto: Elizabeth Carvajal (ACN)

Il cantante portoricano Andy Montañez ha detto di sentirsi onorato per l’affetto che gli dimostrano il popolo cubano e i suoi colleghi dell’Isola, ricevendo ieri martedì 28, il Premio Internazionale Miguel Matamoros, conferito dalla Uneac.
Durante la cerimonia con la presenza di Abel Prieto, assessore del Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, il presidente della Uneac, Miguel Barnet ha consegnato al famoso artista il premio - la cui immagine è stata creata in questa occasione da Eduardo Abela Torrás -  che riconosce gli apporti alla cultura popolare del suo paese, l’identità musicale delle Antille, i valori essenziali nella resistenza spirituale di molti dei suoi compatrioti all’egemonia coloniale.
“Non potremo mai dimenticare la solidarietà di Andy  con il nostro popolo, come quando dopo gli uragani che ci colpirono nel 2008, cantò per gli abitanti delle zone più colpite”, ha risaltato il poeta.
Guido López Gavilán, presidente dell’Associazione dei Musicisti  pronunciando parole d’elogio dell’artista premiato, ha sottolineato la partecipazione di Montañez ai Festivals Boleros de Oro ed ha indicato la sua impronta nella promozione e l’interpretazione del bolero, la salsa e il son.
La serata è continuata con manifestazioni d’affetto per Andy.
Il disegnatore  Cecilio Avilés  gli ha regalato delle incisioni e  Raquel Hernández e Mundito González gli hanno cantato brani delle due isole.
Andy, ricordando che la musica dei Matamoros  deliziava suo padre, non ha resistito alla tentazione e ha dato il tono al chitarrista  Rey Montesinos  e si è messo a cantare un successo del 1949 che Daniel Santos aveva dedicato a Sindo Garay, *El que canta*, ha poi offerto il bolero di Carlos Puebla, *Quiero hablar contigo*.
Hanno accompagnato il cantante, Edwin González,  capo della Missione Indipendentista di Puerto Rico a L’Avana e decine di portoricani che hanno raggiunto L’Avana per partecipare a Boleros de Oro. (Traduzione GM – Granma Int.)