ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

A 50 anni dalla pubblicazione del libro di poesie  “Tengo”, che comprende il celebre testo che dà il titolo, la Fondazione Nicolás Guillén festeggerà l’avvenimento editoriale con una veglia commemorativa che si svolgerà oggi martedì 11 nel Progetto socio-culturale “Todas las manos”, in Piazza della Rivoluzione.

In questa poesia, Nicolás Guillén ha riflesso i sentimenti della stragrande maggioranza del popolo cubano di fronte ai cambi radicali posti in marcia dalla Rivoluzione, partendo dal suo trionfo nel gennaio del 1959.

“Quando mi vedo e tocco, / io, Juan senza Niente fino a ieri / e oggi Juan con Tutto, / e oggi con Tutto, / giro gli occhi, guardo,  mi vedo e tocco / e mi chiedo com’è potuto accadere... ”, scrisse Guillén nei  primi versi del memorabile lirica.

Informando sui dettagli  della commemorazione, Nicolás Hernández Guillén, presidente della Fondazione, ha segnalato la militanza del poeta e la necessità di leggere il testo non solo da una prospettiva storica, ma partendo dalle sfide attuali di una realtà  nella quale è necessario completare il processo di trasformazioni sociali.

Inoltre ha segnalato come un fatto significativo lo scenario della convocazione, il quartiere La Timba, dove con il protagonismo della comunità e con l’accompagnamento della Fondazione, si sviluppa un programma d’azione  per favorire lo sviluppo materiale e culturale della popolazione.

Durante la veglia, la saggista e critica Graziella Pogolotti parlerà dell’ambiente culturale predominante agli inizi degli anni ’60, e il poeta e professore Guillermo Rodríguez Rivera commenterà il libro del grande poeta cubano. (Traduzione GM - Granma Int.)