ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Díaz-Canel. Photo: Estudio Revolución

Al termine del percorso per differenti municipi colpiti dal tornado, il Presidente cubano Miguel Díaz-Canel Bermúdez ha guidato nella notte di giovedì 31 la riunione de Consiglio dei Ministri che si realizza da lunedì 28 per seguire il processo dei lavori di recupero a L’Avana.
Díaz-Canel ha elogiato le qualità del nostro popolo ed ha riconosciuto l’ambiente di tranquillità e laboriosità che si apprezza nelle strade.
«Si deve continuare ad offrire informazioni alla popolazione, assistendola e visitandola»,  ha precisato.
Si deve spiegare bene per tutte le vie possibili,  il procedimento che devono seguire coloro che desiderano realizzare donazioni, per evitare confusioni al rispetto.
Inoltre ha richiamato l’attenzione sulla necessità continuare a puntualizzare dove ci sono i locali che si possono adattare come case e contribuire a rendere più agile la restituzione di varie abitazioni.
Gli uffici per la documentazione per l’acquisto dei materiali della costruzione, ha avvisato, devono essere preparati senza violare procedimenti,  lavorando con la prontezza necessaria.
René Mesa Villafaña, ministro della Construzione ha riferito che sino ad ora sono state contate 2699 case danneggiate, delle qualai 342 sono completamente distrutte. Ha segnalato che si sono sommati agli specialisti del Ministero  molti studenti d’Architettura della Cujae nel processo di valutazione dei danni agli immobili e che sono un importante appoggio.
Poi ha assicurato che da ieri sono totalmente abilitati 19 punti di vendita dei materiali per la costruzione dove si trovano cemento, sabbia, blocchi e polvere di pietra.
Nel fine settimana deve terminare la raccolta dei detriti  in tutte le aree colpite.
Si sono sommate a questi lavori anche le brigate formate da lavoratori di diversi organismi e varie entità, così come i giovani della Federazione degli Studenti Medi e della Federazione Studentesca Universitaria.
Raúl García Barreiro, ministro di Energia e Miniere ha ratificato che ieri è stato ristabilito il servizio elettrico nel municipio di Guanabacoa; nel caso di Regla e Diez de Octubre, più del 70’% degli utenti ha l’energia elettrica, che sarà restituita totalmente oggi.
Il ministro di Salute Pubblica, José Ángel Portal Miranda, ha segnalato che si mantiene sotto controllo la situazione epidemiologica e si applicano le misure per il controllo delle zanzare nelle zone colpite.
In generale si avanza nei lavori di recupero del servizio telefonico e si mantengono stabili le fonti di rifornimento di acqua alla popolazione, includendo la distribuzione con autocisterne.
Il processo docente educativo continua inalterato, e s’insiste nelle visite alle case dove ci sono bambini che non vanno a scuola, per far sì che riprendano a frequentare le lezioni.
Partendo da rapporti e valutazioni esposte da altri ministri, come quelli di Economia e Pianificazione, Finanze e Prezzi, Commercio Interno, Agricoltura e Industria Alimentare, è possibile apprezzare che il recupero nel lavoro sta avanzando. ( GM - Granma Int.)