ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Inaugurazione del Centro Medico Psicopedagogico “La Edad de Oro”. Photo:* Dunia Álvarez Palacios

Garantire l’assistenza generale ai pazienti con handicap mentali, sensoriali e motori, così come favorire la loro integrazione sociale, sono i propositi fondamentali del centro medico psicopedagogico “La Edad de Oro”, inaugurato alcuni giorni fa nella capitale, esattamente nel Giorno Internazionale delle persone con handicaps e della Medicina Latinoamericana.

Il centro, inaugurato con la presenza di Roberto Morales Ojeda, membro del Burò Politico e vicepresidente dei Consigli di Stato e de Ministri; José A. Torres Iríbar, primo segretario del Partito a L’Avana; Reynaldo García Zapata, presidente dell’Assemblea del Potere Popolare nella capitale e José Ángel Portal, ministro di Salute, con altri funzionari, conta con la capacità per 200 pazienti interni e cento semi interni.

Photo:* Dunia Álvarez Palacios

«Con 29 cubicoli distribuiti in quattro sale, questa installazione dispone, ha detto il direttore provinciale di Salute, dottor Reinol Delfín García Moreiro, di servizi medici di riabilitazione, odontoiatria e podologia oltre alle aree di psicopedagogia e docenza.

Inoltre svolge due programmi paralleli al Programma Nazionale di Psicopedagogia per ritardati mentali severi e profondi García Moreiro ha assicurato che il settore continua a lavorare per migliorare la situazione epidemiologica nella provincia, continuare a diminuire il tasso di mortalità infantile, realizzare i piani d’accesso ai servizi medici cubani e alla collaborazione per rendere più sostenibile il sistema di Salute.

Durante la cerimonia sono stati decorati 11 lavoratori scelti del settore con la distinzione Manuel Fajardo Rivero e altre sette donne hanno ricevuto la Medaglia di Lavoratore Internazionalista.

Photo:* Dunia Álvarez Palacios

Al termine della cerimonia i presenti hanno realizzato un percorso dell’installazione integrata a mille lavori che formano parte del programma in saluto all’anniversaario 500 della capitale, portati avanti dal Partito e dal Governo (GM – Granma Int.)