La Rivoluzione nella Sierra Cristal › Cuba › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
L’hotel Segundo Frente, una vera meraviglia, è padrone della Sierra. Photo: Eduardo Palomares

SEGUNDO FRENTE, Santiago di Cuba.– Per la celebrazione del 26 di Luglio, Segundo Frente sembra volare dall’altezza delle sue belle montagne, mentre gli abitanti ripetono il vittorioso andare della guerriglia dell’allora Comandante Raúl Castro Ruz, in quei paraggi che la Rivoluzione ha trasformato nella più bella cartolina della  Sierra Cristal.
Appena hanno saputo d’aver conquistato per i risultati economici, sociali la  sede  della manifestazione provinciale per il 65º anniversario della gesta della Moncada, hanno deciso di dedicare alla gloriosa azione della quale sono figli legittimi e soprattutto a Vilma, Fidel e Raúl un numero simile di opere degne della significava commemorazione.
Per conoscere la loro portata, Granma ha constatato come uomini, donne e bambini della Sierra, appoggiati da cubani di molte parti dell’Isola avevano trasformato il calendario in un’intensa giornata di duro lavoro per realizzare gli impegni assunti e cancellare le tracce lasciate da una recentissima tormenta locale severa.

Ogni giorno non poche famiglie appoggiano la costruzione delle case della comunità 4 de Abril. Photo: Eduardo Palomares

Roger Pérez Matos, primo segretario del Partito nel territorio di circa 536 chilometri quadrati (78 % montagnosi) e con 40.023 abitanti, ha segnalato che dopo aver conquistato questa sede per 12 anni consecutivi, ora nessuno poteva togliere loro la festa straordinaria.
Nel percorso del paese principale, Mayarí Arriba, la prima impressione è stata per la raccolta dei rifiuti lasciati nelle strade e nei parchi dal tornado e l’abbellimento degli edifici, mentre i lavoratori dell’impresa elettrica verificavano l’illuminazione delle lampadine Led installate.
L’impegno più forte è stato realizzato proprio davanti alla piazza che il  25 ha accolto la manifestazione, per rendere di nuovo accogliente il complesso con  ristorante, discoteca, bar e caffè, con moltissime varietà dell’infusione, che appartiene al Gruppo Palmares, duramente danneggiato nella facciata, nel tetto e il falso tetto.

Diverse varietà di dolci e di pane hanno avuto una grande accettazione popolare. Photo: Eduardo Palomares

Cho conosce la località e la sua varia rete di servizi, sa che ora è molto più accogliente con le attraenti decorazioni nel cinema Los Andes, nel parco per i bambini, la gelateria, la casa della cultura e i diversi negozi, così come nel negozio del campeggio popolare, la pasticceria - panetteria e il circolo infantile Sueños de Vilma.
Chiamato sino ad ora  Segundo Frente, ma degno di chiamarsi  Meraviglia o Farfalla, il nuovo orgoglio di tutti è l`Hotel che si sta terminando nella comunità Los Pinos, con 52 abitazioni d’alto confort, ristorante, lobby bar, piscina, punto panoramico, palestra, sentieri ecologici e una stalla per i cavalli e che spicca nel singolare paesaggio.
È difficile riferire le altre realizzazioni economiche, sociali e di sana ricreazione e lavoro, ma basta dire che saranno consegnate 410 case a partire dall’ insediamento 4 de April, con 115 case di tipologia IV e VAM, con un consultorio medico, un parco per bambini e telefoni pubblici.
Funziona già il parco fotovoltaico dotato di 10.000 pannelli solari, che consegnano  2,2 megawatts, e sono state beneficate 225 famiglie che vivono  isolate con i pannelli solari come 23 sale di televiosione delle comunità montagnose che dispongono di antenna satellite; in tre quartieri con elettricità sono stati eliminati i cavi elettrici.
Nel  cuore della  Sierra Cristal, il municipio ha ristrutturato  anche l’ospedale  Emilio Bárcenas Pier e il policlinico, i consultori del medico della famiglia, la casa dei nonni e le case materne e degli anziani e sono stati installati 65 nuovi servizi di telefonia fissa e ci sono sale per 3 D e comunicazioni internazionali per wifi.
Dotate di moderne tecnologie, la fabbrica dei gelati consegna già 745 galloni al giorno ed ha materie prime per 11 gusti, mentre la fabbrica di carta vetrata per legno e per metalli  (unica del suo tipo in Cuba), apporterà 1200 metri quadrati in una giornata di otto ore.  Le due fabbriche prevedono una seconda tappa per differenziare la loro produzioni.
Per questa Giornata della Ribellione Nazionale, al potenziale del caffè e dei boschi sono stati sommati un centro per l’allevamento dei pesci in 16 stagni, cinque allevamenti di tori, due stalle per le mucche,  la latteria con latte di capra, tre allevamenti ovini e caprini e centri d’allevamento di conigli e cotornici.
Tutto questo ha dato molta felicità agli abitanti che, come ha detto Pérez Matos, motivati dal 60º anniversario del II Fronte Frank País e dalla presenza  dei loro eroi e martiri, con l’elezione del deputato Raúl Castro, per questo 26, e i prossimi 60 anni del Congresso Contadino in Armi non rinunciano alla città che desiderano dedicare a Vilma, a Fidel e Raúl. ( GM – Granma Int.)