ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Plenum della UJC Photo:* Dunia Álvarez Palacios

La battaglia contro le illegalità, la mancanza di disciplina e le condotte negative associate al consumo di droghe è una priorità per l’Unione dei Giovani Comunisti (UJC),  che metterà in questo tutto il suo impegno nel 2018.
Susely Morfa González, membro del Consiglio di Stato e prima segretaria della UJC, lo ha detto durante il VI Plenum del Comitato Nazionale dell’organizzazione,  realizzato sabato 16 dicembre nel Centro delle Convenzioni di Cojímar, nella capitale.
«Anche se l’accesso e l’uso di droghe nell’Isola non sono problemi rappresentativi della società cubana, si stanno vedendo casi di adolescenti e giovani consumatori di sostanze illecite. La nostra missione è affrontarli, perché le nuove generazioni sono più vulnerabili a questo flagello», ha detto Susely Morfa Diosvany Acosta, membro del Buró Nazionale della UJC ha aggiunto che l’organizzazione persegue le manifestazioni di maltrattamento della proprietà sociale come altri comportamenti negativi tra i giovani.
«Per questo continuiamo a perfezionare il lavoro con la base e a promuovere la formazione dei valori etici. In questo modo vinceremo la battaglia contro le droghe», ha spiegato.
Per la dottoressa Teresa Viera, direttrice del Centro degli Studi sulla Gioventù, è necessario che la società affronti questo flagello senza ingenuità, ma senza stereotipi.
«Il rifiuto delle persone che sono consumatrici di droghe è un pregiudizio. Tutti nella comunità dobbiamo aiutare la riabilitazione e il rientro nella società», ha aggiunto.
La  viceministra d’Educazione, Irene Rivera Ferreiro, ha assicurato che questo ministero faciliterà i giovani danneggiati dall’uso di droghe che riprenderanno la vita lavorativa o studentesca.
«Non i lasceremo abbandonati», ha indicato.
«L’Unione dei Giovani Comunisti e il resto delle organizzazioni giovanili e di massa, lavorano insieme per impedire che questo flagello cresca nell’Isola», ha concluso Teresa Amarelle Boué, membro del Burò Politico del Partito e segretaria generale della Federazione delle Donne Cubane.
Erano presenti tra gli altri invitati al Plenum, Julio César García Rodríguez, membro del Comitato Centrale del Partito; il colonnello Juan Carlos Poey Guerra, capo della Direzione Nazionale  Antidroga del Ministero degli Interni; Raúl Alejandro Palmero, presidente nazionale della Federazione Studentesca  Universitaria.
( Traduzione GM - Granma Int.)