ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

GUANTÁNAMO.– Professionisti di differenti rami partecipano da oggi e sino a sabato 18 al primo incontro scientifico nazionale “Il pensiero di Fidel Castro nella contemporaneità”, che ha sede nell’Università di Guantanamo.
Auspicato da questa sede di alti studi e dal ministero d’Educazione Superiore, l’incontro rende omaggio al Leader  storico della Rivoluzione Cubana e si realizza a pochi giorni dal 25 novembre, data del primo anniversario della sua scomparsa fisica.
Sociologi, economisti, pedagoghi, psicologi, giuristi, giornalisti comunicatori sociali, studenti e altri specialisti sono stati convocati a partecipre agli scambi con relazioni, prodotti informatici e mostre.
Oltre a rendere omaggio a Fidel, i partecipanti offriranno le loro esperienze teorico pratiche per aiutare ad approfondire il legato del Comandante in Capo della Rivoluzione Cubana, lo scambio scientifico sulla sua vita e la sua opera e la sua trascendenza internazionale.
Il programma scientifico inizia oggi con la conferenza magistrale “Essere  marxista-leninista come Fidel Castro Ruz”, offerta dal  Dr. C. Rafael Emilio Cervantes Martínez, direttore di Marxismo e Storia, del Ministero d’Educazione  Superiore.
Durante questa prima giornata  inizieranno i lavori di gruppo e si presenterà il dibattito  speciale  “Trascendenza del pensiero rivoluzionario e politico di Fidel Castro”,  con la partecipazione degli investigatori  Francisca López Civeira, Katiuska Blanco, René González Barrios e Eugenio Suárez.
Come parte del processo d’accredito della qualità della sua gestione, recentemente l’Università di Guantánamo  ha ricevuto il  certificato di Istituzione  Qualificata, un uovo titolo che ne eleva il riconoscimento sociale
e guida i suoi passi nel cammino per ottenere l’Eccellenza nel 2022. ( Traduzione GM  - Granma Int.)