ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Cuba. Inaugurata la 35ª Fiera Internazionale de L’Avana - FIHAV 2017 Photo: ACN

«In materia d’investimenti stranieri si mostrano modesti passi avanti nella realizzazione di nuovi affari, sia dentro che fuori dalla Zona Speciale di Sviluppo  di  Mariel ( ZEDM), così come ripetuti investimenti in vari dei progetti esistento»,  ha segnalato  Rodrigo Malmierca Díaz, ministro del Commercio Estero  e l’Investimento Straniero , Inaugurando ieri lunedì 30 ottobre la 35ª Fiera  Internazionale de L’Avana, che si estenderà sino al 3 novembre prossimo nello spazio fieristico di  ExpoCuba.
Poi ha informato che dalla scorsa realizzazione della fiera è stato approvato un numero importante d’affari con capitali stranieri nei settori strategici dell’economia, come le energie rinnovabili, il turismo, la costruzione, la miniere, e la prospezione di petrolio,  uniti a quelli  bancari, finanziari e alle industrie, specialmente la leggera, l’alimentare e la zuccheriera.
In accordo con il ministro  Malmierca Díaz, senza entrare in precisioni sulle cifre dei risultati ottenuti nel 2017,  quest’anno sono stati approvati affari per un ammontare totale di capitali impegnati superiori a 2.000 milioni di dollari «Inoltre, ha informato, ci sono vari progetti in fase avanzata di negoziato che hanno possibilità reali di concretarsi prima della fine dell’anno».
«Questo dimostra, ha detto, che nonostante i tentativi del governo degli Stati Uniti per indurire il blocco e pretendere d’isolare Cuba. Il nostro paese continua a suscitare un crescente interesse come destinazione degli investimenti stranieri».
La Fiera continua a consolidarsi come una borsa commerciale multisettoriale molto rappresentativa in America Latina e i Caraibi.
La partecipazione di imprenditori e  rappresentanti  di più di 70 paesi, e una cifra superiore a 3 400 espositori, accreditati in  un’area  che  comprende 27.000 metri quadrati,  riafferma l’evento come spazio utile per concertare il commercio e gli investimenti.  
Il presidente del Comitato Organizzatore ha segnalato la presenza dei nostri principali soci commerciali: Venezuela, Russia, Cina e Spagna; e quest’ultima si ratifica come il paese più rappresentato.
Ugualmente ha risaltato la partecipazione di nazioni  latinoamericane e caraibiche , in corrispondenza con i nostri interessi  d’incrementare i vincoli nel piano economico e rinforzare l’integrazione regionale.
Rodrigo Malmierca  ha reiterato che  Cuba affronta limiti  finanziari congiunturali, provocati  fondamentalmente dalla diminuzione dei prezzi nel mercato internazionale dei nostri prodotti esportabili, le difficoltà presentate da alcuni dei principali soci commerciali e l’indurimento del blocco.
A questo si sommano i danni provocati da fenomeni del clima, come l’uragano Irma.Per questo ha ringraziato tutti gli amici che hanno espresso interesse per aiutare l’Isola.
Inoltre ha sottolineato che Cuba ha continuato a rispettare gli impegni acquisiti come risultato del processo di riordino del debito estero ufficiale, assicurato con i principali creditori, ed ha reiterato la ferma determinazione di continuare ad onorare questi obblighi.
Poi ha spiegato che per via delle restrizioni congiunturali di liquidità in divisa, non è stato possibile essere puntuali nei pagamenti delle imprese cubane ai loro fornitori.
Lo scorso 16 giugno, ha ricordato,  il presidente degli Stati Uniti ha annunciato la politica del suo governo verso Cuba, che indurisce il blocco.
Queste decisioni, a suo giudizio, ignorano gli interessi di vasti settori di questa nazione, soprattutto delle imprese statunitensi che nonostante gli ostacoli imposti, continuano ad essere interessate allo sviluppo degli affari con la maggiore delle Antille.
Rodrigo Malmierca ha anche evocato il  Comandante in Capo   Fidel Castro Ruz, « l’artefice di questo evento che per vari anni s’incaricò personalmente di appoggiarlo e fomentarlo».
Ugualmente, il ministro ha annunciato che sino al 1º novembre si realizzerà in questo spazio fieristico il 2º Forum degli Investimenti, dove si farà la presentazione della nuova edizione della Cartella delle Opportunità per gli investimenti stranieri.
Inoltre si realizzeranno una presentazione sulla  ZEDM e interessanti dibattiti dedicati ai settori agricolo, alimentare e industriale. Sono coordinati anche 250 incontri bilaterali tra imprenditori cubani e stranieri di 30 paesi.
Erano presenti alla cerimonia inaugurale Ricardo Cabrisas Ruiz, vice presidente del Consiglio dei Ministri e ministro d’Economia e Pianificazione, Ulises Guilarte de Nacimiento, membro del Burò Politico e segretario generale della Centrale dei Lavoratori di Cuba, ministri di vari settori dell’economia e altre autorità del Governo ( Traduzione GM – Granma Int.)