ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Manifestazione popolare dal centro della città al monumento ai Martiri del 4 agosto. Photo: Lorenzo Crespo

GUANTÁNAMO.– Guantánamo ha reso il meritato omaggio ai suoi martiri con una manifestazione politico-culturale  davanti al monumento eretto in onore dei rivoluzionari morti il 4 agosto del 1957 in conseguenza di un’esplosione accidentale di una fabbrica di bombe appartenente al Movimento 26 di Luglio.
In quel giorno di lutto, stabilito come Giorno dei Martiri di Guantánamo morirono per la detonazione all’interno della fabbrica, Fabio Rosell e Gustavo Fraga, e fu ferito Enrique Rodríguez, poi assassinato con Jesús Martín e Abelardo Cuza, accorsi nel luogo dell’esplosione in aiuto dei loro compagni.
La manifestazione è stata preceduta dalla tradizionale processione popolare dal centro della città sino al monumento dove l’Associazione Hermanos Saíz – AHS-  nel territorio ha premiato il musicologo e giornalista Lino Betancourt, per  il suo lavoro come promotore dell’arte giovane,  per essere un grande ammiratore e studioso della trova cubana.
Inoltre hanno ricevuto la Tessera del Partito Comunista di Cuba i nuovi militanti dell’organizzazione ed è stata consegnata la bandiera alla squadra di baseball che rappresenterà  la provincia nel campionato nazionale.
Erano presenti Odalys Fuentes Córdova, del Burò Provinciale del Partito; Nancy Acosta Hernández, presidente del Governo nel territorio e  Aleida Guevara March, invitata alla Giornata della Canzone Politica, incontro con cui la AHS rende omaggio al fatto storico e che in questa  41ª edizione è stata dedicata a  Ernesto Che Guevara per il 50º anniversario del suo assassinio in Bolivia.
«A nome del popolo inviamo un elogio ai membri della AHS, che sono stati capaci di trasformare Guantánamo in una potenza culturale e in una trincea ideologica , ha detto nelle conclusioni  Rafael Pérez Fernández, membro del Comitato Centrale e primo segretario del Partito nel municipio di Guantánamo. ( Traduzione GM – Granma Int.)