ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La localizzazione dei 24.361 seggi che si apriranno per le votazioni, ubicati nelle 12515 circoscrizioni di tutto il paese, fa parte del cronogramma previsto per le elezioni generali, che saranno, come il Generale d’Esercito Raul Castro ha reiterato recentemente «un esempio di vero esercizio della democrazia, sostenuto dalla più ampia partecipazione popolare la legalità e la trasparenza del processo».

María Esther Bacallao Martínez, segretaria della Commissione Elettorale Nazionale, ha informato che l’8 % dei seggi si apriranno in case private, dove si stanno creando tutte le condizioni per garantire l’assoluto rispetto delle norme legali che sostengono le votazioni ed ha insistito che inoltre si lavora alle proposte per la creazione delle commissioni elettorali speciali, all’approvazione dei distretti elettorali con l’obiettivo della seconda tappa delle elezioni, per la determinazione del numero dei deputati delle Assemblee Provinciali che si nomineranno nei municipi.  

«La preparazione è una constante», ha sostenuto.

«In questo periodo, ha sottolineato, si dà priorità al processo di pubblicazione e verifica delle liste di coloro che eserciteranno il loro diritto al volto, un passo  determinante per l’attualizzazione del Registro degli Elettori e al quale tutti dobbiamo partecipare in maniera attiva», ha aggiunto. (Traduzione GM – Granma Int.)