ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Miguel Díaz-Canel osserva l’impatto della Piazza-Mercato El Río. Photo: del autor

LAS TUNAS.– Gli sforzi realizzati nella città detta “il balcone d’oriente”, per porre a disposizione del popolo nuove opere sociali, sono stati verificati dal membro del Burò Politico e primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Miguel Díaz-Canel Bermúdez durante un percorso della zona.
La trattoria dell’unità La Cubana, che ha aperto i battenti il 28 luglio, è stata uno dei luoghi visitati dall’alto dirigente, che ha potuto verificare il confort e la soddisfazione dei clienti grazie ai modici prezzi degli alimenti.
Vale la pena segnalare che quest’opera è stata realizzata grazie al contributo territoriale per lo sviluppo locale.  
Díaz-Canel ha percorso la piazza-mercato El Río, inaugurata come omaggio al 64º anniversario degli assalti alle caserme Moncada e Carlos Manuel de Céspedes.  Si tratta di uno spazio per i lavoratori indipendenti che possono  offrire alimenti leggeri e prodotti artigianali.
L’area è anche adatta alla diffusione della cultura locale.
Accompagnato da Ariel Santana Santiesteban, membro del Comitato Centrale del Partito e suo primo segretario nella provincia e da Lilian González Rodríguez, presidente dell’Assemblea Provinciale del Potere Popolare, il primo vicepresidente cubano ha osservato come proseguono le opere per la costruzione della circonvallazione sud di Las Tunas, nota come “desvio dell’oriente”. 
Il percorso è terminato con una visita al Polo di Produzione Melanio Ortiz, il più importante della provincia, dove i dirigenti dell’agricoltura hanno spiegato l’essenza di questo forte movimento e il suo impatto per le comunità e le forme di produzione. (Traduzione GM - Granma Int.)