ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Manzanillo giunge con la sua bellezza a 225 anni dalla fondazione.

MANZANILLO, Granma.— I festeggiamento per i 225 anni dalla fondazione di questa città cubana sono iniziati la notte di mercoledì 5 con un concerto della  vocalista Olga González, preludio di un programma ampio di attività che sino al  giorno  11 – la data esatta della commemorazione – celebrerà l’avvenimento.

Annunciata come una festa delle tradizioni più autentiche che hanno fatto spiccare questa città di costa nel contesto nazionale e mondiale, la Giornata è proseguita con l’apertura del Salone delle Belle Arti “A Mi Manzanillo.

L’intensità è cresciuta con una sfilata di macchine antiche, una fiera del libro, l’inaugurazione di un padiglione per bambini, uno spettacolo di repentismo, un evento teorico sull’architettura regionale, l’attuazione del Coro Professionale di Bayamo e una sfilata popolare che è stata un vero ventaglio di manifestazioni culturali. 

Con il vortice delle attività nel fiammante parco  Carlos Manuel de Céspedes, che si distingue per la  famosa Glorieta, domani sabato 7, ci sarà un incontro di trii di cantautori e una rappresentazione di sculture viventi offerta dalla compagnia  D’ Morón Teatro. Seguirà una processione con l’immagine della Patrona di Manzanillo.

Il bel malecón della città sarà sede di attrazioni come il carnevale acquatico, il passeggio delle barche vestite da carrozze, una fiera commerciale gigante, la messa in scena dell’opera Specchio di pazienza,  la prima della letteratura cubana, il cui  testo è stato creato in queste zone del litorale.

Notti di boleros e di danzón, assalti di cantautori nei centri di lavoro, sfilate di moda, attuazioni della Brigata José Martí nelle piazze e nelle istituzioni sociali, presentazioni culinarie, presentazioni e dibattiti di audiovisivi accresceranno il programma festivo.

La musica d’organo avrà un luogo speciale perchè  questo è uno strumento entrato a Cuba da  Cienfuegos, che si diffuse nel paese e divenne parte del pentagramma popolare a Manzanillo  per questo ci sarà un seminario teorico dedicato al tema,  con un incontro tra i 16 organi attivi della provincia e vari tra questo offriranno interpretazioni per il pubblico nelle strade.   
Gli spazi teorici accoglieranno dissertazioni di personalità come René González Barrios, direttore dell’Istituto di Storia di Cuba e la Premio Nazionale di Storia, dottoressa Olga Portuondo con altre altre figure delle arti, dello sport e di vari rami che hanno confermato la loro presenza.

In occasione del 225 anni della città s’inaugurano  nuovamente varie installazioni commerciali, di ricreazione e dei servizi sociali, sottoposte a restauro, e anche se l’anniversario sarà un pretesto per tutte le attività dell’estate, includendo il famoso carnevale della città, questi giorni sono un anticipo degli spettacoli del gruppo musicale Sogón,  dato che questa città ribollirà tra conghe, ballabili e concerti  d’orchestre note come  Juego de Manos e la insigne Original de Manzanillo. (Traduzione GM- Granma Int.)