ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Da ieri lunedì 26 e sino al 30 giugno si costituiranno in tutto il paese le commissioni elettorali di circoscrizione come parte del programma previsto per la prima tappa delle elezioni generali.
«Queste strutture composte da cinque membri, svolgono un ruolo insostituibile,  ha detto  Tomás Amarán Díaz, vice presidente della Commissione Elettorale Nazionale, perchè corrisponde loro l’organizzazione e la direzione alla base di ognuna delle tappe del processo elettorale».
«Dopo la loro costituzione i membri dovranno  ricevere le loro nomine in una cerimonia solenne, com’e accaduto nel resto dei livelli. Seguirà un periodo intenso di preparazione che metterà enfasi nella realizzazione delle loro funzioni, così come nel pieno dominio della Legge Elettorale e delle altre norme che dirigono le elezioni».
Tra le responsabilità di queste commissioni , Amarán Díaz ha citato l’analisi delle aree di nomina, la proposta del programma da seguire e lo sviluppo delle assemblee  che si realizzeranno dal 4 al 30 settembre prossimi.  
Inoltre tra i vari temi  dovranno garantire la diffusione delle biografie dei candidati, indicare i locali per le votazioni e lavorare alla pubblicazione e all’attualizzazione delle liste degli elettori.
Poi ha reiterato la trascendenza del processo di nomina che costituisce la base delle elezioni.
«Lì la popolazione si vincola di più alle autorità elettorali e nomina in maniera diretta e pubblica i candidati a delegato nelle Assemblee Municipali del Potere Popolare (Traduzione GM – Granma Int.)