ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La capacità di risposta del paese di fronte a terremoti di grave intensità, uragani, siccità severe e disastri d’origine sanitaria, è stata posta in evidenza durante la giornata finale dell’Esercizio Popolare delle Azioni nei Casi di Disastri
Meteoro 2017, efettuato a livello nazionale sabato e domenica.
Nelle quindici province e nel Municipio Speciale Isola della Gioventù sono state eseguite differenti azioni dimostrative messe a fuoco per ridurre le vulnerabilità nelle comunità d’alto rischio e le entità economiche e sociali, con enfasi nella prevenzione, come principale strumento per diminuire i probabili impatti che tali contingenze e altri eventi pericolosi possono provocare.

Membri della Polizia Nazionale Rivoluzionaria, del Corpo dei Pompieri, medici e membri della Croce Rossa cubana hanno formato le Brigate di Riscatto e Salvataggio nelle situazioni di disastro. Photo: Yaimí Ravelo

Tra i lavori realizzati a L’Avana risaltano la  pulizia e lo stasamento dei drenaggi delle piogge realizzati in diversi settori del Consiglio Vedado  Malecón 2, una delle zone  storicamente più colpite dalle inondazioni costiere e la potatura degli alberi nelle aree dello stesso  municipio di Piazza della Rivoluzione.
Sono state praticate bonifiche di fiumi, come nel Martín Pérez, precisamente nei punti localizzati nei municipi di Guanabacoa e San Miguel del Padrón, e sono state eliminate micro discariche,  mentre si è praticata la lotta alla zanzara in altri punti della capitale.

Lavori di pulizia e stasamento dei drenaggi delle piogge sono stati realizzati in diverse strade del Vedado, vicino al Malecón, nella capitale. Photo: Yaimí Ravelo

Il parcheggio dello Stadio Latinoamericano ha accolto le forze e i mezzi tecnici che formano le Brigate Complessa e Leggera di Riscatto e Salvataggio nelle situazioni di disastro, in piena disposizione operativa,  pronte per partire verso qualsiasi luogo dell’arcipelago cubano dove sia necessario.
L’attività è stata presieduta dal generale  di Brigata Raúl Acosta Gregorich, capo di Stato Maggiore  dell’Esercito Occidentale.( Traduzione GM – Granma Int.)

La potatura degli alberi è stata una delle azioni realizzate a L’Avana. Photo: Yaimí Ravelo