ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
L’omaggio a Mariana Grajales è diventato un ossequio a tutte le cubane che hanno lottato per la Patria. Photo: Eduardo Palomares

SANTIAGO DI CUBA.–Mariana Grajales Cuello, madre dei  Maceo, ha ricevuto ieri l’omaggio del popolo cubano nel Giorno della Madre, che è diventato un ossequio a tutte le cubane che hanno perso il loro figli nelle nostre lotte di liberazione
Davanti alla sua tomba nel cimitero patrimoniale Santa Ifigenia, i membri dell’Unità di Guardia d’Onore all’Eroe Nazionale, José Martí, hanno posto a nome del popolo cubano corone di fiori , in presenza delle massime autorità del Partito e del Governo nella provincia, Lázaro Expósito Canto e Beatriz Johnson Urrutia, rispettivamente.  
Nata a Santiago di Cuba il 12 luglio del 1815, la madre dei Maceo insegnò ai suoi 14 figli profondi  sentimenti per la patria e incorporò non meno di 11, in un modo o in un altro, alla guerra contro il regime coloniale spagnolo.
Morì a Kingston, in Giamaica, il 27  novembre del 1893, e  suoi resto furono portati in questa città nell’aprile del 1923.
Lei stessa aveva partecipato alla guerra dei Dieci Anni ed era stata segnalata per il suo lavoro come infermiera nell’ospedale del sangue dell’Esercito Liberatore e il suo esempio continuò ad ispirare la causa rivoluzionaria anche fuori dalla Patria, costituendo un esempio per le donne cubane.
Capi e ufficiali delle FAR e del  Minint, dirigenti dell’Associazione dei Combattenti della Rivoluzione Cubana, della Federazione delle Donne Cubane, dei Comitati di Difesa della Rivoluzione, e l’Associazione dei Piccoli Agricoltori  con i familiari dei martiri e una rappresentazione del popolo santiaghero hanno assistito alla cerimonia in nome di tutti i cubani.
Successivamente Lazaro Expósito Canto e Beatriz  Johnson Urrutia, hanno percorso il camposanto della città per estendere l’omaggio ad altre degne madri di questa terra, i cui restr riposano qui, ed hanno espresso sentimenti di rispetto, come molte famiglie che sono andate a trasmettere il loro eterno amore alle madri perdute fisicamente.
Anche le attività della Notte Santiaghera  sono state dedicate a questa data significativa con Serenate alle madri e alle donne meritevoli in diverse sfere del lavoro, con iniziative realizzate in ospedali e centri materni, le Fiere dei Fiori e con offerte culturali e gastronomiche in generale. ( Traduzione GM – Granma Int.)