ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il leggendario Quintetto Ribelle, creato da Fidel nel mezzo della guerra ha animato la commemorazione. Photo: ACN

ALTOS DE MOMPIÉ, Sierra Maestra.–Cubani di diverse generazioni hanno ricordato, il 2 maggio, in questo impervio luogo dell’orientale provincia di Granma, il 59º anniversario della storica riunione in cui il leader  guerrigliero Fidel Castro fu nominato Comandante in Capo da tutte le forze rivoluzionarie che lottavano contro la tirannia di Batista.   
Studenti, operai e contadini di diverse comunità di montagna si sono incontrati sulla cima della collina dove sorge la replica della capanna che il 3 maggio del 1958 accolse l’incontro della direzione nazionale del Movimento 26 di Luglio, per analizzare criticamente il fallimento dello sciopero del 9 aprile, ristrutturare l’organizzazione e orientare nuovamente la rotta delle azioni coordinate tra il piano e la montagna.
Gelquis Del Toro, primo segretario dell’Unione dei  Giovani comunisti della provincia, ha segnalato l’orgoglio patrio e l’impegno che suscita nelle nuove generazioni giungere in questo luogo sacro della storia nazionale in cui si ratificò l’unità come base di tutte le aspirazioni alla vittoria.
Federico Hernández, massima autorità del Partito in Granma, ha sottolineato che la nomina di Fidel come Comandante in  Capo ha significato il riconoscimento dell’autorità morale e del prestigio del leader politico e militare ed ha indicato che da allora ha mantenuto questa condizione, anche con la nuova dimensione della sua presenza: «Fidel è e sarà sempre il Comandante i Capo di tutti i cubani», ha affermato.
Il membro del Comitato Centrale del Partito ha detto che la riunione di Altos di Mompié, oltre ad essere stata un’espressione di unità, dimostrò il ruolo della critica e dell’auto critica come pilastro della correzione rivoluzionaria, ed ha esaltato l’importanza della fede permanente nella vittoria.
La cerimonia, realizzata nella stretta spianata situata sulla cima di un picco di 1110 metri, è stata animata da artisti dilettanti e dalla presentazione dello storico Quintetto Ribelle creato da Fidel nel mezzo dei combattimenti sulla Sierra Maestra.
Oltre a nominare il capo supremo dell’insurrezione rivoluzionaria, la riunione di Altos de Mompié decise di chiamare Esercito Ribelle le forze guerrigliere, stabilì il ruolo di Radio Rebelde come voce ufficiale dell’informazione al popolo sui fatti della guerra e definí la lotta armata diretta come strategia centrale di scontro al regime, senza togliere stima alla mobilitazione operaia come colpo finale nel momento opportuno. ( Traduzione GM - Granma Int.)