ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

GUANTÁNAMO.– Almeno 150 delegati in rappresentazione di  25 paesi parteciperanno al  V Seminario Internazionale di Pace e per l’Abolizione delle Basi Militari Straniere, previsto in  provincia di Guantánamo  dal 4 al 6 maggio prossimi Ana Teresa Nápoles Disotuar, delegata dell’Istituto Cubano d’Amicizia con i Popoli nel territorio,  ha commentato a Granma che tra coloro che parteciperanno va segnalato un gruppo di statunitensi formato da differenti attivisti di organizzazioni pacifiste.
L’apertura del seminario sarà alle due del pomeriggio nel teatro dell’Università di Scienze Mediche di  Guantánamo,  in una giornata che conterà con l’intervento di  Silvio Platero Yrola, presidente del Movimento Cubano per la Pace e la Sovranità dei Popoli  (Movpaz)  e di María Socorro Gomes, presidente del Consiglio  Mondiale per la Pace.
Nella giornata la presidente dell’Assemblea Provinciale del Potere Popolare, Dottoressa Nancy Acosta Hernández, offrirà una caratterizzazione del territorio e si presenteranno le prime relazioni dei delegati che nella notte incontreranno i cederisti locali.
La seconda giornata prevede lavori nel plenum e la continuità della presentazione delle relazioni, la proiezione del documentario Todo Guantánamo es nuestro, del regista  colombiano Hernando Calvo Ospina.  
Poi i delegati andranno in Piazza 24 febbraio, per ascoltare il concerto per la pace.
Per il 6 maggio è pianificata l’approvazione della dichiarazione finale dell’ incontro, la presentazione del libro Base naval en Guantánamo. Estados Unidos versus Cuba, di un gruppo d’autori cubani e una manifestazione pubblica a Caimanera, dove il Governo degli Stati Uniti mantiene da più di un  secolo la sua illegale base navale. (Traduzione GM – Granma Int.)