ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Una corona di fiori è stata dedicata a Céspedes a nome del popolo di Cuba. Photo: Eduardo Palomares

SANTIAGO DI CUBA.- I cittadini di Santiago hanno offerto un omaggio all’iniziatore delle gesta indipendentiste cubane, Carlos Manuel de Céspedes, a nome del popolo di Cuba, davanti al monumento che custodisce i suoi resti nel cimitero di Santa Ifigenia  ieri, 18 aprile, 198º anniversario della sua nascita a Bayamo.
Con i primi raggi del sole un distaccamento delle cerimonie delle Forze Armate Rivoluzionarie ha posto una corona di fiori davanti al maestoso Pantheon con la bandiera di Cuba e quella innalzata a La Demajagua, ed ha reso gli onori miliatari a colui che per le sue virtù fu chiamato da José Martí ‘uomo di marmo’.
Dopo una poesia letta da un pioniere, il direttore della scuola del Partito , del distretto urbano José Martí, Edgar Figueredo López, ha ricordato il patriottismo di chi quel 10 ottobre del 1868 diede la libertà ai suoi schiavi, nella tenuta La Demajagua, e guidò la lotta d’insurrezione contro il dominio coloniale spagnolo.
Il primo segretario del Partito nel municipio  di Santiago di Cuba, Jorge Luis Velázquez Díaz, e il presidente dell’assemblea del Potere Popolare, Raúl Fornés Valenciano, hanno guidato l’omaggio di studenti, lavoratori e membri dell’Associazione dei Combattenti della Rivoluzione. (Traduzione  GM- Granma Int.)