ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Chiusura della 26ª Fiera Internazionale del Libro a Santiago di Cuba. Abel Priero, ministro di Cultura, presenta il libro Exequias de Fidel. Photo: Eduardo Palomares

SANTIAGO DE CUBA.– È divenuta un omaggio speciale al suo creatore, al suo più impegnato sostenitore, il Comandante in Capo Fidel Castro, questa Fiera Internazionale  del Libro che ha chiuso la sua 26ª edizione in questa città, dove il ministro di Cultura di Cuba , Abel Prieto Jiménez,  ha presentato il commovente  libro  Exequias de Fidel Castro Ruz.
L’edizione molto limitata per ora, ma disponibile anche in formato digitale, riunisce 166 fotografie di professionisti cubani convocati da Vicente González Díaz, que dall’omaggio in Piazza della Rivoluzione José Martí hanno fissato le onoranze funebri del Comandante  in Capo  con le loro lenti, sino alla collocazione delle ceneri nel cimitero di Santa Ifigenia.
«È un’iniziativa  straordinaria, che non solo mostra la manifestazione del lutto di uomini, donne e bambini, il dolore dei cubani nelle città, nei paesi di campagna, ma anche l’amore per il leader della Rivoluzione e l’impegno d’essere fedeli al suo esempio e al Concetto di Rivoluzione che ci ha lasciato come legato», ha segnalato Abel Prieto.
Durante la sessione finale, Juan Rodríguez Cabrera, presidente dell’Istituto Cubano del Libro, ha informato che per nove settimane in 15 province e nel municipio speciale Isola della Gioventù, sono stati acquistati 1.084. 500 volumi da 1.811.629 visitatori.
Un’altra tra le notizie più attese è stato l’annuncio che la 27º edizione della festa del libro e della letteratura sarà dedicata al dottor Eusebio Leal Spengler, storiografo della capitale e che la nazione invitata d’onore sarà la Repubblica Popolare della Cina, che ha già assicurato la presenza della sua ricca cultura e della sua arte in generale.
Come parte del bilancio, ha precisato che  rispetto a Fidel, più di dieci case editrici del paese hanno stampato 25 titoli vincolati alla sua vita e alla sua opera, e in risposta al desiderio del popolo cubano, quest’anno  si ristamperanno alcuni testi già esauriti e si lavorerà alla stampa di nuove opere relazionate alla sua memoria.
Per soddisfare il grande interesse per i testi di Armando Hart Dávalos, al quale è stata dedicata la 26º Fiera, si sommeranno altri dieci sue opere.
Le azioni letterarie sono state più di 2500 nazionalmente, e la partecipazione straniera ha toccato il record con 510 scrittori di 46 paesi.
Come espressione di questo sforzo realizzato dal paese, ha citato i circa tre milioni di libri con 746 nuovi titoli presentati quest’anno, nonostante i limiti nelle possibilità dell’industria editoriale che, con i testi già esistenti dalla Fiera dell’anno precedente, hanno reso possibile un’offerta di circa quattro milioni di testi per il pubblico.
 Con azioni immediate da realizzare, Rodríguez Cabrera  ha enumerato la necessaria stabilità di  produzione dell’industria poligrafica, l’incremento delle nuove tecnologie, la ristampa dei libri di collezioni come Huracán, una miglior  ubicazione e disposizione dell’offerta gastronomica in La Cabaña.
Nell’occasione, con la presenza dei membri del Comitato Centrale del Partito, Beatriz Johnson Urrutia, presidente del governo provinciale e Rodrigo Malmierca Díaz, ministro cubano del Commercio Estero e l’Investimento Straniero, l’Eroe della Repubblica di Cuba e vice presidente della Società  Culturale José Martí, René González Sehwerert, Rodríguez Cabrera  ha consegnato l’onoranza  Utilidad de la Virtud a Lázaro Expósito Canto, membro del Comitato Centrale e primo segretario del Partito nel territorio santiaghero.  (Traduzione GM - Granma Int.)