ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Ispirati nell’esempio di Baraguá i CDR hanno iniziato il loro processo verso il 9º Congresso. Photo: Eduardo Palomares

Mella ( Santiago di Cuba) – Esempio d’intransigenza rivoluzionaria per i cubani di ieri e di oggi, la Protesta di Baraguá è stata  commemorata nel suo scenario naturale, in occasione del  139º anniversario di quel virile gesto che ebbe protagonista  il Maggiore Generale Antonio Maceo.
Una corona di fiori a nome  del popolo di Cuba, in omaggio a Maceo e ai suoi compagni d’armi, è stata posta davanti al monumento  dai membri del Comitato Centrale del Partito Lázaro Expósito Canto e Carlos Rafael Miranda Martínez, primo segretario nella provincia e coordinatore nazionale dei  CDR, rispettivamente.
All’ombra degli storici alberi di mango, un gruppo formato da Bárbara Argüelles Almenares, investigatrice del Centro di Studi Antonio Maceo, di Santiago di Cuba; Yusuam Palacios Ortega, presidente del Movimento Giovanile Martiano, e Iroel Sánchez Espinosa, direttore del programma *La pupila asombrada*, hanno parlato agli abitanti di Mella del trascendentale avvenimento.
Nel propizio ambiente di Mangos de Baraguá, Carlos Rafael Miranda ha chiuso il processo politico realizzato nel paese, nei circa 13.330 dibattiti di quartiere * Per il dovere patriottico e antimperialista*, ed ha dichiarato in marcia quello che condurrà i CDR al loro 9º Congresso, nel settembre del 2018.
“Stiamo iniziando da un luogo sacro della Patria ha segnalato, questa tappa di rafforzamento e rinnovo delle strutture di base dei Comitati di Difesa, e nei prossimi mesi questa eredità antimperialista di lealtà a Fidel, a Raúl e alla Rivoluzione sarà vigente nel processo per il Congresso e la resa dei conti dei CDR al Partito.
Come ha precisato, ispirato dall’esempio dell’invitto Comandante in Capo, i circa 8 milioni 500.000 cederisti dedicheranno il periodo ad analizzare le principali problematiche che danneggiano la comunità, a realizzare azioni che facciano di questo piccolo paese che è il quartiere, uno spazio funzionale, unito, organizzato, disciplinato e allegro.
Ha partecipato alla commemorazione la funzionaria del  Comitato Centrale, Odalis Pérez Rodríguez, con la membro del Comitato Centrale e presidente dell’organo di governo nella provincia, Beatriz Jhonson Urrutia, e nell’occasione diversi giovani  hanno ricevuto le tessere rispettive, entrando  nelle fila del Partito, della UJC e dei CDR. ( Traduzione GM - Granma Int.)