ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Corone di fiori del Generale d’Esercito Raúl Castro, dei Consigli di Stato e dei Ministri, e del popolo di Cuba sono state dedicate ai martiri. Photo: Eduardo Palomares

SECONDO FRONTE ( Santiago di Cuba)- Il valoroso apporto del II Fronte
Orientale Frank País, allo sviluppo della guerra rivoluzionaria e alla vittoria finale dell’Esercito Ribelle sono stati ricordati l’11 marzo nello scenario naturale commemorando il 59º anniversario del bastione guerrigliero fondato dall’allora
Comandante Raúl Castro Ruz, per ordine del Comandante in  Capo Fidel Castro Ruz.
Durante la cerimonia politico militare effettuata nel mausoleo eretto alla base della collina di Micara, sono state collocate ai piedi della Fiamma Eterna che perpetua la memoria dei  martiri del Fronte di lotta le corone di fiori a
nome del Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, dei Consigli di Stato e dei Ministri e del popolo di Cuba.
Hanno presieduto la commemorazione dirigenti del Partito e del Governo, capi delle FAR e del Minit nel provincia e nel municipio.
Alla cerimonia accompagnata dagli alunni della Scuola Militare Camilo Cienfuegos di Santiago di Cuba, selezionati per i loro buoni risultati integrali, è seguito l’omaggio speciale dedicato all’Eroina della Sierra e del piano, Vilma Espín Guillois,  davanti alla roccia monumento che custodisce le sue ceneri in questo luogo sacro.

Lázaro Expósito ha guidato l’omaggio speciale dedicato nella data a Vilma Espín. Photo: Eduardo Palomares


La prima segretaria della UJC nel municipio, Yumilka Romero Vargas, ha ricordato nel suo discorso degli importanti avvenimenti nel corso della lotta ed ha segnalato che la determinazione che guidò i membri del Fronte, deve prevalere nelle  trasformazioni economiche e sociali che avvengono oggi in questi luoghi di montagna.
Lo stesso messaggio è stato trasmesso con canzoni e danze interpretate da figure artistiche locali e si è ascoltata la canzone *Cavalcando con Fidel*, di Raúl Torres, in omaggio a chi, con la decisione d’aprire Fronti di lotta, mostrò la sua genialità nella conduzione della guerra.
Lázaro Expósito Canto, membro del Comitato Centrale del Partito e suo
primo segretario nella provincia,  ha presieduto l’ampia rappresentazione popolare che, a nome del popolo di Cuba, salutando, ha posto rose sulle nicchie che accolgono i resti degli eroi e dei martiti ed anche davanti alla pietra tombale che custodisce le ceneri di Vilma Espín.
Rispondendo alla strategia concepita da Fidel, Raúl partì dalla Sierra Maestra comandando  67 guerriglieri che con altri undici che si sommarono nel tragitto, apersero ufficialmente l’11 marzo del 1958  a Piloto del Medio, il Fronte che nelle lotta si strutturò in sei colonne guerrigliere.

A nome del popolo cubano gli abitanti di Mayarí Arriba hanno reso omaggio ai martiri del Secondo Fronte. Photo: Eduardo Palomares


Il territorio ribelle coperse sino a 12.000 chilometri quadrati nei quali si svolsero circa 250 combattimenti  e numerose realizzazioni politiche, economiche e sociali che posero in evidenza le qualità di capo politico e militare dell’allora Comandante Raúl Castro.
Parole chiave: Secondo Fronte, 59º anniversario, Raúl Castro, Fidel Castro, Vilma Espín,  fiamma eterna, Micara, onori.