ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Reportage nella Facoltà di Medicina Calixto García in occasione del 120º anniversario dell’ospedale Calixto Garcìa. Photo: Jose M. Correa

Bayamo ( Granma) –Promuovere rapidamente l’incremento della qualifica professionale del personale medico e moltiplicare la qualità della docenza partendo dalla specializzazione dei collettivi, sono state definite priorità nel sistema cubano di salute.
Il ministro del ramo, dottor Roberto Morales Ojeda,  ha affermato a Bayamo che il perfezionamento del processo di formazione nel settore deve cominciare con un salto qualitativo a livello accademico degli insegnanti delle facoltà di medicina per far sì che tutte le scienze di base  (anatomia, morfologia, istologia, eccetera) siano impartite da specialisti in queste materie.
“Per anni un grande gruppo di medici generali integrali, che vanno riconosciuti e ammirati, ha avuto l’incarico di supplire in questa attività, ma in virtù di una miglior qualità formativa dei nostri professionisti, è tempo già di preparare ed avere specialisti  qualificati nelle aule  universitarie”, ha detto il ministro, che è membro del Burò Politico del Partito, parlando con i professori e gli studenti della filiale della facoltà  di medicina  Dr. Efraín Popa, del capoluogo di  Granma.
Il ministro poi ha spiegato che il paese investe importanti risorse per migliorare le condizioni accademiche  come la modernizzazione dei laboratori, l’ampliamento della facilità informatiche e d’accesso alla letteratura più attuale e altre azioni che favoriscono la preparazione e stimolano la realizzazione di ulteriori investigazioni e pubblicazioni per i curriculum, ed ha messo in risalto che il programma di formazione dei dottori deve coinvolgere un maggior numero di specialisti degli ospedali,  per i quali si devono creare facilità, soprattutto di tempo, perché abbiano opportunità reali per elevare la propria qualifica.
Morales  Ojeda ha segnalato anche l’impegno del ministero di far sì che gli studenti di medicina si laureino dominando l’inglese, capaci di dominarlo,  di comunicare e interpretarlo bene e che dopo cinque anni di studi  universitari non si debba investire di nuovo in una preparazione già ricevuta per inviarli come collaboratori all’estero.
“I tecnici, ha segnalato, hanno la possibilità d’acquisire un livello universitario mediante la modalità dei corsi d’incontro”, ed ha valutato che le condizioni del corso docente attuale  sono superiori a quelle del precedente.
Il ministro ha visitato a Bayamo il negozio di vendita di accessori medici ed ha constatato la fluidità della venditadi PC ai dottori, precisando che  un primo lotto di 80.000 Lap top importate si sommeranno ad altre, che permetteranno di garantire nel 2017 la vendita ai medici laureati l’anno scorso, a quelli che si laureeranno quest’anno, e a l 100% dei dentisti del paese. (Traduzione GM - Granma Int.)