ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
A nome del popolo di Cuba si è reso omaggio a Josué, Floro e Salvador. Photo: Eduardo Palomares

Santiago de Cuba - Josué País García, Floro Bistel Somodevilla “Floro” e Salvador Pascual Salcedo, hanno ricevuto l’omaggio del popolo cubano ieri, 30 giugno,  nel 59º anniversario della loro eroica morte  in uno scontro impari  con gli sbirri  della tirannia batistiana per le strade di Santiago.
Quel pomeriggio, quando si disponevano a boicottare il raduno con il quale i politicanti del regime pretendevano  di far credere  che nella città regnava la calma, nel Parco Cespedes i giovani membri del Movimento Rivoluzionario 26 di Luglio offersero le loro vite, caduti in un’imboscata, nella loro auto  all’incrocio del Paseo di Martí e la Calzada di Crombet.
I pionieri accompagnati dai familiari dei martiri, guidando una folta rappresentazione di cittadini, hanno posto una corona di fiori a nome del popolo di Cuba, portata da un distaccamento delle FAR, che ha reso la guardia d’onore  davanti alla targa che nello stesso  luogo ricorda quei fatti.
Il legato degli eroici combattenti clandestini è stato ricordato da Nuirka Bell Calzado,  del Burò del Partito in questo municipio, che ha reiterato l’impegno d’essere fedeli  al loro esempio nella materializzazione degli accordi del 7º Congresso del PCC e la difesa degli ideali per i quali morirono.
Giovani artisti e alunni della Scuola per Vocazioni Artistiche  José María Heredia, lo hanno ugualmente  riaffermato con poesie e canzoni.
Erano presenti i membri  del Comitato Centrale, Lázaro Expósito Canto e Beatriz Jhonson Urrutia, primo segretario nella provincia e presidente in funzioni dell’organo di governo della stessa istanza, rispettivamente . ( Traduzione GM  - Granma Int.)