ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Chaple Hernández, direttore della Politica Commerciale per l’America Latina e i Caraibi del Ministero del Commercio Estero e l’Investimento Straniero. Photo: Jose M. Correa

José Chaple Hernández, direttore della Politica Commerciale per l’America Latina e i Caraibi del Ministero del Commercio Estero e l’Investimento Straniero. ha assicurato oggi, venerdì 3 giugno,  che le relazioni commerciali che Cuba sviluppa con il resto dei pesi caraibici hanno carattere strategico, anche se tuttavia si devono creare maggiori spazi economici per approfittare le potenzialità di questi vincoli.  
Chaple ha indicato che il Gran Caribe è stato il  principale socio commerciale di Cuba negli anni 2014 e 2015, rappresentando l’80 %  e Il 72% rispettivamente, dello scambio  commerciale cubano nella regione.
“Le relazioni commerciali con tutti i membri della AEC hanno superato i 5000 milioni”, ha dichiarato alla stampa il funzionario del Mincex nel contesto del VII Vertice dell’Associazione degli Stati dei Caraibi  -AEC - che si sta svolgendo a L’Avana.
I principali soci commerciali del nostro paese sono Venezuela e Messico, che si ubicano tra i dieci con i maggiori scambi commerciali di Cuba con il mondo.
Medicinali, palanche d’acciaio, reagenti chiimici, rum, tabacco, sono parte dei prodotti che Cuba esporta nella zona e a sua volta importa combustibili, erbicidi, birra, conserve, commestibili, elettrodomestici ,tral’altro, ha informato Chaple.
“Con la vigenza nel 2014 della Legge 118 degli investimenti stranieri in Cuba abbiamo ricevuto l’interesse dei paesi della AEC per partecipare come soci, per investire e fare affari”, ha detto ed ha affermato che circa il 20% degli investimenti realizzati procedono da membri di questa organizzazione.
Poi ha citato come esempio l’interesse mostrato dalle delegazioni degli imprenditori del Messico, Panama, Costa Rica, Trinidad y Tobago, Giamaica, Barbados y Guatemala.
“Nella Zona Speciale di Mariel ci sono imprese messicane che iniziano i loro primi passi per cominciare a operare e si avanza in distinte  fasi per rendere concreti gli interessi degli imprenditori del Gran Caribe che l’hanno visitata”, ha aggiunto ancora Chaple, che è stato rappresentante alterno di Cuba nell’Associazione Latinoamericana d’Integrazione - ALADI - in Uruguay.
A proposito della partecipazione dei Caraibi nelle edizioni della Fiera Internazionale de L’Avana, ha detto che spera che incrementino la loro presenza, considerando le opportunità commerciali e d’affari che offre l’evento. (Traduzione GM – Granma Int.)