ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Con il suo disegno per la ricreazione sana, Piazza di Marte si è riempita di bambini e di giovani. Photo: Eduardo Palomares

Santiago di Cuba - L’inaugurazione del progetto di ricreazione sana, in attesa del 4 aprile, è stata un regalo speciale per il 55º anniversario dell’Organizzazione dei Pionieri José Martí, il 54º dell’Unione dei Giovani  Comunisti, e per il 90º compleanno di Fidel, iniziativa dedicata ai bambini, ai giovani e alle famiglie di Santiago in generale.   
Come ha detto il Generale d’Esercito Raúl Castro nella sua visita nel mese di febbraio scorso su tutto quello che si può fare anche con poche risorse, il programma è destinato alla ricreazione piena e ad un adeguato utilizzo del tempo libero della popolazione attraverso varie opzioni a disposizione dei differenti gruppi d’età.
Manuel Falcón, vicepresidente del Consiglio dell’Amministrazione Provinciale, ha detto che si tratta di 330 istituzioni locali e spazi statali e di lavoratori indipendenti che, localizzati in luoghi chiave, riservano una vasta offerta culturale, gastronomica, ricreativa, sportiva, agricola, dell’allevamento e del commercio, caratterizzata da un’alta qualità nell’impatto sociale.
Nella centrale Piazza di Marte, nei cui isolati circostanti ci sono vari punti per gustare cioccolato, gelati, confetture, caffè, bibite, vino, dolci, pane, frutta e vegetali, dove nel suo cuore si realizzano le più varie manifestazioni culturali, si è sommata ora la riapertura dell’accademia di judo Hiroshima, totalmente ristrutturata.
L’emblematico ambiente consente la trasformazione della popolare Calle
Enramadas in passeggiata patrimoniale, con decine d’installazioni tra ristoranti, librerie, case per mascotte, il Cinema Cuba, la gelateria Jardín las Enramadas, il Parco delle altalene e l’inaugurato progetto culturale EGREM per 600 persone,
 Alegrémonos, nei 14 isolati del suo chilometro e mezzo d’estensione.
A continuazione si vincola alla  Alameda del Porto, il fiammante Paseo Marítimo, con la spettacolare vista del mare e della storica Sierra Maestra, i suoi parchi tematici, la birreria Puerto del Rey, ristoranti  sull’acqua, la ferro-pizzeria, le passeggiate in motoscafo per la baia e altre attrazioni.
Tornando a Piazza di Marte appare l’Avenida Victoriano Garzón verso l’ala opposta della Città Eroina di tutti i cubani, con un disegno speciale per la sua condizione di arteria per eccellenza della famiglia di Santiago, nei suoi 11 isolati in poco più di un chilometro, sino alla piazza culturale de Ferreiro.
Nel complesso di Ferreiro, in Avenida Manduley, appaiono la casa della ceramica, il museo della musica, la galleria Aguilera, la Fondazione Caguayo e il Centro di Cultura Africana Fernando Ortiz, mentre dalla Carretera Siboney si accede al Parco dei Sogni formato da parchi di divertimento, lo zoo e la Loma  San Juan.
Per  evitare la concentrazione del pubblico nel centro della città e avvicinare la ricreazione ai quartieri, più distante fanno parte del progetto la Piazza della
Rivoluzione Antonio Maceo, il parcheggio della Città sportiva, il Cabaret Son América e il parco per bamabini del Distretto José Martí, la Calle Heredia e la conosciuta Trocha.
Hanno partecipato al percorso inaugurale di questo concetto in pieno sviluppo che si deve arricchire con il criterio della popolazione, i membri del Comitato Centrale del Partito, Lázaro Esposito e Iris Quiñones, primo segretario nella provincia e presidentessa del Gruppo delle Industrie, del Ministerio dell’Industria Alimentare, con Reinaldo García, presidente del governo nel territorio santiaghero.
( Traduzione GM – Granma Int.)