ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Fidel e Chávez hanno firmato un accordod i cooperazione integrale nel Salone Ayacucho del Palazzo di Miraflores, il 30 ottobre del 2000. Foto: Stampa Presidenziale

Il Convegno fu firmato in Caracas il 30 ottobre del 2000 dal Comandante in Capo Fidel Castro e dal leader della Rivoluzione Bolivariana, Hugo Chávez, animati dal desiderio di rinforzare i tradizionali vincoli d’amicizia tra i due paesi.

Il testo che appare integro nel sito Web dell’Ambasciata di Cuba in Venezuela, mostra che le parti firmarono il patto coscienti del loro interesse comune per promuovere e fomentare il progresso delle rispettive economie e i vantaggi reciproci che risultavano da una cooperazione con risultati effettivi nel miglioramento economico e sociale dei rispettivi paesi e per l’integrazione dell’America Latina e dei Caraibi.

Inoltre riguarda i settori dello sport, energia, cultura, agricoltura, educazione e salute, dando priorità a queste due ultimi voci, con la creazione della Missione Barrio Adentro, il programma di formazione dei medici latinoamericani, la Missione Milagro che nacque quando il Convegno compiva i suoi primi quattro anni e la Missione Sorriso.

Il Convegno ha sei articoli nei quali si stima, per esempio che per l’esecuzione di progetti di cooperazione, si considererà la partecipazione degli organismi e delle entità dei settori pubblici e privati dei due paesi e quando sia necessario, delle università, degli organismi d’investigazione e delle organizzazioni non governative. Tra i vari temi stipula che Cuba offre gratuitamente al Venezuela i servizi medici specialisti e tecnici della salute per prestare servizio nei luoghi dove non si dispone di questo personale.

La parte venezuelana coprirà le spese d’alloggio, alimentazione e trasporti interni.

Ugualmente propone un meccanismo per il compimento e il seguito delle azioni di cooperazione previste nel presente Convegno, per cui le parti stabiliranno una commissione mista formata da rappresentanti dei due Governi, che si riunirà alternativamente ogni anno a Caracas e L’Avana.

Questa Commissione Mista stabilirà gruppi esecutivi di lavoro con la responsabilità dei ministri rispettivi di ogni paese per seguire le relazioni di cooperazione nei differenti settori definiti nel presente Convegno.

La prima azione del Convegno si realizzò 30 giorni dopo la sua forma con l’arrivo, il 30 novembre del 2000, del primo volo del Programma d’Attenzione a Pazienti Venezuelani in Cuba.

In quella opportunità arrivarono 46 pazienti e 45 accompagnanti. Da allora ogni anno il programma è cresciuto.

Sino al 2014 sono state salvate almeno 75. 000 vite, realizzando 780 milioni de visite mediche e 477 voli con destino Cuba, aiutando 60.000 persone, in accordo con la viceministra venezuelana per la Suprema Felicità Sociale del Popolo, Carolina Cestari.

La rete di assistenza medica supera in questo periodo i 10.000 consultori nei quartieri, nei villaggi, nelle zone rurali ed anche nelle urbanizzazioni, salvando la vita a circa 1.750.000 venezuelani, secondo le cifre riportate dal Ministero Venzuelano per la Salute ( Traduzione GM - Granma Int.)