ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Machado Ventura presiede l’Assemblea Solenne per i 500 anni di Remedios Photo: Freddy Pérez Cabrera

José Ramón Machado Ventura, Secondo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba (PCC) e Vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, ha presieduto l’Assemblea Solenne per i 500 anni della fondazione della città di San Juan de los Remedios.

Erano con lui Miguel Díaz-Canel Bermúdez, membro del Burò Politico del PCC e Primo Vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Omar Ruiz Martín, membro della Segreteria del PCC e Julio Lima Corzo, membro del Comitato Centrale del PCC e primo segretario a Villa Clara.

L’Assemblea Solenne ha reso omaggio alle generazioni di abitanti della città che hanno reso possibile questo mezzo millennio, con un radicato sentimento d’amore alla loro “Patria piccola”, ed è stata consegnata la condizione di “Figlio illustre” e “Figlio adottivo” a un gruppo di cittadini meritevoli.

Eusebio Leal Spengler, storiografo della capitale cubana ha segnalato la sua soddisfazione per l’enorme sforzo sviluppato nella località e nella provincia per la celebrazione dell’anniversario.

“Il risultato del lavoro che si apprezza nella città dev’essere l’inizio di una laboriosità che deve continuare per il piacere dei locali e come attrazione per i visitatori che vanno ai cayos a nordest, vicino a Remedios·, ha ricordato, ed ha aggiunto che non si può parlare della storia di cuba senza raccontare la vita delle sue città, ed ha salutato chi a contribuito a tutto questo.

Alexei Rodríguez, presidente dell’Assemblea Municipale del Potere Popolare, ha segnalato che la celebrazione dei 500 anni è il risultato di una ricca identità conservata e arricchita dagli abitanti di Remedios.

Hanno partecipato ai festeggiamenti Ana María Mari Machado, vicepresidentessa dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, il Colonnello Orlando Cardoso Villavicencio, Eroe della Repubblica di Cuba, Manuel Marrero e Julián González, ministri del Turismo e Cultura, rispettivamente.

( Traduzione GM – Granma Int.)