ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Teresa Amarelles parla con le federate di Imías. Photo: Jorge Luis Merencio

Imías (Guantánamo)- Teresa Amarelle Boué, membro del Burò Politico e segretaria generale della Federazione delle Donne Cubane (FMC), ha presieduto la manifestazione nella quale le donne di questo paese hanno ratificato la loro condanna al blocco economico, commerciale e finanziario mantenuto dai Governi degli Stati Uniti da più di 50 anni.

“Noi donne di Imías esigiamo la fine di questo blocco genocida e la restituzione del territorio occupato illegalmente dalla Base Navale di Guantánamo”, ha detto Beitelvis Cantillo Moreira, che lavora nella direzione municipale della organizzazione femminile.

L’alunna delle medie, Keila Labañino Verdecia, a nome delle giovani federate ha ricordato i gravi danni che il blocco provoca al popolo cubano allo sviluppo del paese ed ha reclamato da Obama o dal presidente che gli succederà, rispetto per i figli di questa terra, perchè possano costruire il loro futuro in una patria libera e senza ingerenze.

“I guantanameri e le guantanamere sono testimoni di come l’impero e i suoi lacchè hanno tergiversato i fatti relazionati all’impatto con l’uragano Matthew, cercando di denigrare lo sforzo del Governo cubano e la presenza dei suoi principali leaders con il popolo colpito”, ha sottolineato.

Photo: Jorge Luis Merencio

Teresa Amarelle Boué,  è arrivata a Imías dopo una visita nei municipi di Maisí e Baracoa e in questi territori la segretaria generale della FMC ha parlato con la popolazione danneggiata dal ciclone e in particolare con le famiglie che hanno trasformato le loro case in centri di protezione delle persone o in scuole per appoggiare la continuità dell’anno scolastico.

“Nei luoghi visitati abbiamo visto un popolo impegnato nel recupero, con un’ assoluta fiducia nella Rivoluzione”, ha commentato la massima dirigente delle donne cubane che, in un breve scambio con la stampa, ha riconosciuto l’impegno di questo settore nella copertura del Matthew.

Hanno partecipato alla manifestazione di condanna del blocco anche Zenia Lores Méndez e Vilmaida Machado Londres, presidente in funzioni e vicepresidente del Consiglio di di Difesa Municipale, rispettivamente, con Daysi Véliz Bravo, segretaria generale della FMC nella provincia. ( Traduzione GM. - Granma Int.)