Varadero classificata tra le migliori spiagge del mondo › Turismo › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Varadero spicca per la bellezza delle sue acque e la sua sicurezza come destinazione turistica. Photo: Juvenal Balán

Varadero, la principale spiaggia di Cuba ha occupato il terzo posto nella lista  delle  migliori spiagge del mondo, secondo la classifica della Travellers’ Choice 2018, organizzata dalla web di viaggi TripAdvisor che riconosce la qualità e la sicurezza delle destinazioni turistiche del mondo intero.
Nel  ranking composto dalle migliori  25 spiagge del mondo , la cubana è posta dietro a quella di Grace Bay (Isole Turcas y Caicos), e della Baia Do Sancho, in Brasile. I risultati si basano nelle opinioni di milioni di turisti di diverse nazionalità raccolte dal portale negli ultimi 12 mesi, che hanno segnalato la sua bellezza e le sue limpide e calde acque, con le sfumature azzurro turchese che le distinguono.
Il polo turistico di Varadero  è riuscito in due mesi a riparare totalmente i danni provocati dal poderoso uragano Irma che ha devastato praticamente tutto il territorio nazionale dell’Isola.
Il riconoscimento conferma che questa spiaggia a est della capitale cubana è una delle principali, scelte dai turisti nazionali e stranieri per le loro vacanze, e una destinazione turistica sicura per i visitatori.
Nel  2017 Cuba ha ricevuto più di quattro milioni di turisti stranieri e Varadero ne ha accolto la cifra record di un milione 700.000. Per il decimo anno consecutivo in questa località che dispone di 53 alberghi e  un aeroporto internazionale, sono arrivati più di un milione di stranieri.
A questo nuovo risultato si unisce la nomina, nel gennaio scorso, della Maggiore delle Antille come “Il paese più sicuro per il turismo”, nella 38ª edizione della Fiera Internazionale del Turismo (Fitur) di Madrid, in Spagna.
Nonostante questo riconoscimento internazionale e il compimento di tutti gli standard del settore, il Governo degli Stati Uniti continua a raccomandare ai suoi cittadini di riconsiderare i loro possibili viaggi nell’Isiola dei Caraibi.
In una lista elaborata dal Dipartimento di Stato, Cuba si trova al livello tre, con il suggerimento di “riconsiderare le visite, perchè esistono gravi rischi per la sua sicurezza e la sua protezione”.
Questi allegati totalmente ingiustificati contrastano con la tranquillità e la buona opinione che hanno di Cuba milioni di visitatori, includendo anche molti nordamericani.
Inoltre Cuba continua ad essere l’unico paese del mondo vietato agli statunitensi, ai quali è proibito farvi turismo.
Nonostante queste restrizioni e i cambi delle politiche durante l’attuale amministrazione repubblicana, più di 600.000 viaggiatori degli USA sono venuti a Cuba l’anno scorso. (Traduzione GM - Granma Int.)