ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Ciego de Ávila presenta una moderata crescita nel turismo, con il ricevimento di più di 600.000 visitatori nella stagione alta, un totale superiore a quello della stessa tappa dello scorso anno.
50 voli settimanali arrivano all’aeroporto internazionale Jardines del Rey, con il 14% d’incremento nelle operazioni aeree, ha segnalato a Radio Reloj Iyolexis Correa, delegata del Ministero del Turismo in questa provincia del centro di Cuba.
Il Canadà è sempre il principale mercato portatore di turismo, seguito dall’Argentina e l’Inghilterra, che avrà un nuovo volo dal mese d’aprile entrante, mentre per la prossima stagione sono previsti nuovi arrivi dall’Europa in corrispondenza con lo sviluppo della destinazione.
Con nuovi alberghi aperti e funzionanti e altri in costruzione, Ciego de Ávila amplia lentamente il suo impianto alberghiero e incentiva il turismo nazionale, con diverse opzioni per mantenere sostenute crescite quest’anno.
Ubicati al nord di Cuba, i cayos Coco e Guillermo dispongono di diciassette alberghi funzionanti con la gestione di popolari catene come Meliá, Pestana e Iberostar, d’alto prestigio, in una zona con forti attrazioni naturali e
l’arricchimento delle offerte della Marina Marlin e del gruppo Palmares. (info ACN/Traduzione GM - Granma Int.)