ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

25 ottobre 2015

Più di 2,6 milioni di visitatori sono giunti nell’Isola nei primi nove mesi del 2015, con un aumento del 18% rispetto alla stessa tappa dell’anno precedente, ha riportato una fonte ufficiale.

I dati dell’Ufficio Nazionale di Statistica e Informazione (ONEI) avallano che la stragrande maggioranza è giunta a Cuba per motivazioni ricreative.

La ONEI ha informato che nel periodo il numero dei turisti internazionali ha raggiunto i due milioni 595.179; a questi si sono sommati altri 28.691 visitatori in qualità di escursionisti, includendo i viaggiatori a bordo delle navi da crociera.

Tradizioni mercati portatori di turisti hanno aumentato le presenze in Cuba, se si paragonano le cifre attuali a quelle da gennaio a settembre del 2014.

Per esempio la presenza dei canadesi è cresciuta del 13,9 per cento, quella dei tedeschi del 23,9 e degli inglesi del 28,2.

Il Canada, con più di un milione di visitatori è il principale mercato portatore di turismo, seguito da Inghilterra, Germania, Francia, Spagna e Messico.

Tra i paesi con un turismo crescente ci sono Haiti, Costa Rica, Giappone, Israele, Irlanda, Polonia, Australia, Spagna e Venezuela, ha precisato la ONEI.

Il settore turistico statale in Cuba dispone di 62.000 abitazioni, alle quali si unisce la crescente capacità di abitazioni nelle case private che hanno i permessi per affittare.

Nel 2016 il piano di sviluppo del turismo aggiungerà 13.600 nuove abitazioni soprattutto nei centri turistici di sole e spiaggia, hanno segnalato ancora i dati nel MINTUR. (Traduzion Gm – Granma Int.)