ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La firma canadese Blue Diamond offre ora la sua offerta ai turisti che raggiungono Cuba per motivi d’affari o per eventi e incontri internazionali  di vario genere.

Dopo quattro anni di promettenti risultati nella modalità di sole e spiaggia con prodotti indirizzati ai segmenti delle famiglie, le nozze e le lune di miele, la divisione  alberghiera  ha cominciato il primo gennaio le due operazioni a L’Avana, dove si svolgono le più importanti riunioni dell’Isola.

In accordo con i rappresentanti della divisione Cuba della Blue Diamond, le recenti incorporazioni nel capitale permetteranno d’arricchire e complementare il ventaglio turistico che include 10 alberghi e circa 600 abitazioni nei poli di Varadero, Holguin,  e nei cayos Santa Maria e Coco.

Rafael Villanueva, direttore commerciale della divisione, ha puntualizzato alla AIN che nei due hotels è iniziato un processo di migliorie per adattarli agli standard che la marca esige, per trasformarli in punti di riferimento nazionali per la qualità degli alloggi.

La  Blue Diamond ha anche comunicato di recente l’introduzione nell’Isola di una nuova marca, la  Starfish, disegnata  per viaggi turistici e con un’offerta più economica in relazione alle altre due linee: la  Memories e la Royalton. 

Due alberghi ora appartengono a questa nuova marca: lo Starfish Cuatro Palmas, a Varadero, e lo Starfish Cayo Santa María, a nord di Villa Clara, con i quali la firma canadese incrementa le sue operazioni in questi poli di grande affluenza turistica.

Blue Diamond  ha anche appena assunto l’amministrazione e il commercio del  Memories Holguín – prima Riu Playa Turquesa-, un quattro stelle con 531 stanze che si trova nella Playa Yaraguanal, de Guardalavaca. 

Con questi cinque alberghi, questa impresa estende le sue operazioni in Cuba in 12 hotels e quasi 700 abitazioni ed è divenuta la seconda catena straniera di maggior presenza e prestigio dopo la spagnola Meliá. (Traduzione GM – Granma Int.)