ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il Papa Francisco con il presidente boliviano Evo Morales Photo: Prensa Latina

Il Sommo Pontefice ha parlato mercoledì 8, a migliaia di boliviani e stranieri che lo aspettavano nella capitale, La Paz, ed ha comunicato un messaggio di pace e di prosperità. Poi ha ringraziato il presidente Evo Morales per il caldo e fraterno benvenuto che gli è stato offerto.

Il pontefice è giunto in Bolivia proveniente dall’Ecuador, il primo scalo del suo viaggio in America Latina che lo porterà anche in Paraguay, ed ha segnalato che la Bolivia sta dando passi importanti per includere ampli settori nella vita sociale, politica ed economica del paese, ha sostenuto.

Il sommo Pontefice ha aggiunto: “Quanta allegria ci da sapere che lo spagnolo portato in queste terre convive con altre 36 ingue originali, amalgamandosi come fanno i fiori nazionali di Kantuta e Patujú, il rosso e il giallo, per dare bellezza e unità nella diversità”.

Sua Santità, di 78 anni, ha iniziato in Ecuador la sua seconda visita in America, la regione con più cattolici del mondo.

( Traduzione GM - Granma Int.)