ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Membri della delegazione cubana nelle aree della città sportiva. Photo: Calixto Llanes

Buenos Aires.–La presenza della delegazione cubana ai  III Giochi Olimpici della Gioventù ha animato le giornate in attesa dell’evento che inizierà il prossimo sabato.
Il gruppo di 19 atleti è arrivato la mattina di mercoledì 3 nella sede.
L’arrivo di molte delegazioni insieme ha congestionato  la realizzazione degli accrediti e della consegna degli alloggi, ma  senza dubbio l’allenatore di judo Rafael Rubio ha confermato le facilità e il buon funzionamento della città sportiva.
Ubicati quasi all’entrata, i cubani coprono un’ala del recinto con le comitive della Turchia e delle Isole Mauricios, in uno dei 30 complessi simili con 139 dipartimenti.
Quando mancano poche ore all’inizio, la città sportiva ora è al centro dei Giochi convocati per 4012 giovani tra 14 e 18 anni, di 206 paesi, che compereranno per 241 medaglie dei tre metalli, in 32 sports e 36 discipline.
L’inaugurazione di sabato 6 avverrà alle 18.00 (ora locale) nell’Obelisco situato nell’intersezione delle Avenidas 9 de Julio e Corrientes.
Per la prima volta l’apertura dell’evento avverrà in una zona con libero accesso come nuovo concetto d’inclusione e partecipazione gratuita di tutto il pubblico. (GM – Granma Int.)