ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Julio Cesar la Cruz e Yarisley Silva, i migliori atleti del 2017 Photo: Granma

Il pugile  Julio César La Cruz, titolare olimpico e cinque volte campione mondiale nella divisione degli 81 chili, e la campionessa mondiale di salto con l’asta  Yarisley Silva, sono stati eletti i migliori atleti dell’anno in Cuba.
La notizia è stata data in una conferenza stampa tenuta nel Salone degli Atti del Colosseo della Città Sportiva, dopo le informazioni sulle tradizionali votazioni che si realizzano annualmente nell’Inder e nel Circolo dei Cronisti Sportivi.  
Il pugile ha ottenuto questa distinzione grazie al titolo mondiale vinto ad Amburgo, in Germania , il quarto titolo della sua carriera, con cinque vittorie durante la VII  Serie Mondiale  e nei Giochi Panamericani. Inoltre è il numero  uno del  ranking negli 81 chilogrammi .
Yarisley è stata l’unica cubana in atletica che ottenuto una medaglia a Londra, il bronzo  ed ha vinto tre volte nelle fermate della Lega del Diamante 2017.
Il giocatore di baseball  Alfredo Despaigne, campione della Lega Professionale del baseball del Giappone - con i Falconi  di Softbank - e leader nel circuito del Pacifico e la giocatrice di pallavolo in spiaggia,  Lidiannis Hechevarría hanno ottenuto  premi come i migliori rappresentanti delle discipline collettive, mentre il premio al “novellino dell’anno” è andato al pugile di Matanzas  Andy Cruz, atleta rivelazione della scuola cubana di boxe.
Per la lista dei dieci migliori  atleti del 2017 in Cuba, sono stati selezionati  i campioni mondiali di pugilato  Erislandy Savón, Yosvani Veitía e Yohanis Argilagos,  con le medaglie d’argento d’Amburgo, Roniel Iglesias e Lázaro Álvarez;  le cicliste Arlenis Sierra e Marlies Mejias, con il vogatore vice campione mondiale mondiale  Ángel Fournier, il ginnasta Manrique Larduet, e il lottatore Oscar Pino, bronzo a Parigi nei campionati del mondo del mese d’agosto scorso.
Hanno ricevuto menzioni speciali la coppia di canoisti  Serguei Torres e Fernando Dayan Jorge, i giudoca Kaliema Antomarchi, Alex García e la campionessa olimpica Idalys Ortíz con i lottatori   Yowlys Bonne e Alejandro Valdés.  Un riconoscimento speciale per la sua disposizione a partecipare alle Olimpiadi di Tokio 2020 al tre volte campione olimpico Mijaín López.
Nell’inchiesta è  spiccato il collettivo dei Domatori di Cuba, che hanno vinto ad Amburgo nel campionato del mondo e sono vice campioni della VII Serie Mondiale di Boxe coma squadra più capace.
Il pugilato è stato lo sport individuale più brillante mentre la pallavolo è stata premiata nella modalità collettiva.  (Traduzione GM – Granma Int.)