ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Díaz-Canel durante la sua visita nella palestra. Photo: Ismael Batista

Moderna, funzionale e spaziosa: queste sono alcune delle caratteristiche della nuova palestra Jesús Molina Hernández per la preparazione degli atleti, inaugurata nello Stadio Panamericano, a L’Avana.
L’installazione ubicata dentro il recinto sportivo dispone di apparecchi e strumenti di modernissima tecnologia, che saranno usati nelle prossime settimane dai membri dell’atletica (con la selezione per età e degli atleti paralimpici) come parte della loro preparazione fisica generale per le grandi gare di questa disciplina.
In due mesi solamente le cooperative della costruzione Santa Fe e Genec,  con l’impresa  Génesis,  hanno ristrutturato interamente e ridisegnato la palestra totalmente climatizzata, che dispone di una grande entrata, bagni e un’aerea per esercizi di forza.
«In questa installazione si possono allenare circa 60- 70 sportivi di alto rendimento che si eserciteranno con l’aiuto di due professori laureati in cultura fisica, con esperienza in queste tecnologie»,  ha detto Miguel Acosta Cardozo, direttore della scuola superiore di formazione degli Atleti  “Giraldo Córdova Cardín”.
Lo stesso dirigente dello sport ha informato  Granma che gli apparecchi e gli strumenti meccanici ed elettronici sono stati importati dal Canada, con un valore di 90.000 dollari e che il costo della riparazione dell’edificio è stato di 320.0000 CUC e 479.000 CUP Erano presenti all’inaugurazione il membro del  Buró Político, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, primo vicepresidente dei  Consigli di Stato e dei Ministri; José Ramón Fernández, titolare del Comitato Olimpico Cubano e  Antolio Becali, presidente dell’Inder, con varie glorie dello sport. ( Traduzione GM – Granma Int.)