ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Denia Caballero è una delle speranze cubane nel prossimo ciclo olimpico. Photo: Reuters

L’atletica cubana parteciperà a varie competizioni importanti quest’anno includendo il campionato mondiale che si svolgerà a Londra dal 4 al 13 agosto.
Anche nell’area internazionale i rappresentanti dell’Isola parteciperanno alla gara universale dei sostituti, il l22 e 23 aprile, nelle Bahamas, mentre l’appuntamento mondiale sarà a Nairobi, in Kenia, dal 12 al16 di luglio.
La Commissione nazionale di questa disciplina ha detto che febbraio accoglierà l’inizio delle gare nazionali: in marzo la Coppa Cuba, in maggio il Memoriale Barrientos. Ugualmente Cuba sarà presente nella Lega di Diamante e in altri mitings famosi,  senza scartare il possibile inserimento di alcune figure nella detta stagione invernale, nei mesi di febbraio e marzo.
Nel 2016 l’Isola non ha ottenuto i risultati sperati nella principale competizione: i Giochi Olimpici di Río de Janeiro, dove ha vinto nello sport una medaglia di bronzo grazie alla discobola Denia Caballero.
Tokio 2020 sarà la meta a lungo tempo nell’attuale quadriennio, nel quale si spera di vedere protagonisti atleti come la saltatrice con l’asta Yarisley Silva, campionessa mondiale a Pechino  2015 e medaglia d’argento nelle Olimpiadi di Londra 2012.
Inoltre vanno citati tra le opzioni più importanti del presente ciclo, l’atleta  di salto triplo Pedro Pablo Pichardo, che ha vinto due medagalie d’argento in competizioni mondiali e Lázaro Martínez, due volte campione del mondo nella categoria giovanile.
In questa lista vanno inseriti la Cabalero, campionessa del mondo nella capitale cinese con Yaimé Pérez, un’altra atleta del lancio del disco, che tra i risultati principali conta una medaglia d’argento ottenuta nei Giochi Panamericani di Toronto (ACN).