ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Clinica del calcio del Real Madrid, nello Stadio Eduardo Saborit. I bambini incorporano importanti valori per la loro vita giocando al calcio. Photo: Jose M. Correa

Un anno fa, nelle pagine di questo quotidiano, Joaquín Sagués Blesa, direttore di *Campus Experience*, della Fondazione Real Madrid, aveva commentato l’interesse della sua entità per realizzare un campus con i bambini cubani, per apprendere la pratica del calcio.

Quelle parole durante il Congresso Afide 2015 (Convenzione Internazionale di Attività Fisica e Sports.) furono profetiche.

Photo: Jose M. Correa

Ieri, lunedì 14, la Fondazione Real Madrid ha inaugurato questo campus nello stadio Eduardo Saborit, del municipio di Playa, con 100 bambini d’età tra 8 e 12 anni.

Il club Real Madrid, attraverso la sua Fondazione, sta facendo la sua prima incursione ufficiale in Cuba e spera in futuro di poter partecipare in forma assidua per promuovere differenti pratiche sportive.

Nell’Eduardo Saborit, due allenatori impegnati direttamente con la Fondazione, Roberto Arias e Juan Andrés González, lavoreranno sino a venerdì 18 con i bambini selezioanati in quattro scuole della capitale.

Photo: Jose M. Correa

I bambini imparano la funzione di leader, lo sforzo sul terreno, l’auto controllo, il lavoro in squadra e il rispetto per il contrario.

Inoltre si giocheranno alcune partitelle.

“La nostra presenza qui ci entusiasma. Abbiamo lavorato molto con l’INDER per realizzare questo meraviglioso progetto”, ha detto Sagués Blesa.

Lo stesso dirigente ha annunciato che oggi giungerà a L’Avana l’ex giocatore, Emilio Butrageño, direttore delle Relazioni Istituzionali del Real Madrid, che giocherà e parlerà con i praticanti , in una mostra dell’interesse del Club bianco per il progetto.( Traduzione GM – Granma Int.)

Photo: Jose M. Correa