ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

L’ex campione di calcio, l’argentino Diego Armando Maradona si è dichiarato a favore di un Mondiale con 48 squadre, come ha suggerito pochi giorni fa il nuovo presidente la Federazione Internazionale di Calcio (FIFA), Gianni Infantino.

“Nell’ultima eliminatoria si sono affrontati  Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic ed è ingiusto per la gente non potere vedere  uno dei due giochi nel mondiale. Perchè alcuni impediscono che ci siano dei cambi?”, ha chiesto.

Maradona, che è stato molto critico con le gestioni dei precedenti leaders del calcio mondiale come  il brasiliano  Joao Havelange e lo svizzero  Joseph Blatter, ha chiesto efficienza ai nuovi dirigenti dell’organismo.

“Ci sono dirigenti che non hanno mai toccato un pallone e si credevano forti… Se io entro nella FIFA lo farò per essere efficiente. In caso contrario me ne tornerò a casa”, ha aggiunto.

Poche ore prima di giocare nella Partita della Pace prevista nello stadio Olimpico di Roma, su iniziativa di Papa Francesco, l’ex stella sudamericana ha confessato che il suo compatriota gli ha ridato la fede.

“Io mi ero allontanato dalla Chiesa cattolica, ma il Papa me l’ha fatta tornare. Sono sempre a sua disposizione”,  ha aggiunto parlando della partita il cui ricavato andrà alle vittime del terremoto di Amatrice, nel centro Italia, dell’ agosto scorso. (Traduzione GM - Granma Int.)